GROTTAMMARE – “Per l’impegno dedicato all’affermazione internazionale dello stile dell’intelligenza italiani, per aver raccolto con successo l’eredità della leggenda Ferrari e per aver sempre dimostrato amore alla città di Grottammare, scelta come luogo dei ricordi e degli affetti, affinchè, con il suo prestigio e la sua autorevolezza, sia ambasciatore dell’immagine e delle ricchezze di Grottammare del mondo”.

Il premio “Grottammarese dell’anno 2010” va a Piero Ferrari.

La premiazione si terrà sabato 15 gennaio alle  21,30 presso il Teatro delle Energie, alla presenza di Piero Ferrari, vicepresidente Ferrari e presidente della Piaggio Aero Industrier e della HPE-COXA, oltre che consigliere della Banca popolare dell’Emilia Romagna.

Il nome Ferrari è legato da tempo alla città di Grottammare, già nel 2004 era stata riconosciuta la cittadinanza onoraria (delibera all’unanimità numero 50 del 27 settembre 2004), in cui come ricorda il sindaco Luigi Merli venivano esaltate le relazioni  con la Perla dell’Adriatico, quasi come Ferrari fosse un grottammarese, come la “pizza e il pollo di Palina o una passeggiata sul lungomare”.

“Il premio Grottammarese dell’anno – dichiara il sindaco – ci dimostra come Grottammare sia una fucina di personaggi, che Grottammare è amata ed apprezzata, ed anche il premio che verrà consegnato quest’anno mi rende orgoglioso. Il figlio di Enzo Ferrari, che da sempre frequenta la nostra città non solo d’estate, ha conosciuto proprio a Grottammare sua moglie Floriana Nalin, e se in Italia c’è un mito nel mondo è proprio quello legato al nome Ferrari”.

Soddisfatti anche gli organizzatori della Lido degli Aranci, Tullio Luciani e Walter Assenti, ideatori del premio ultradecennale, e il presidente Giuseppe Cameli. “Si cerca sempre di esprimere il meglio sia di Grottammare che dell’associazione e questa serata è diventata una perla”.

Con l’occasione, è stato anche realizzato un video che presenterà in tre minuti l’operato della Ferrari, “un estratto del nome del Cavallino nel mondo – spiega Sandro Ciarrocchi – un richiamo al film su Enzo Ferrari, un commento fra Enzo e Piero ed infine un’intervista a Piero Ferrari”.

A Piero Ferrari, come consuetudine, verrà consegnato in premio un quadro realizzato dalla pittrice Maria Luisa Panella, realizzato in occasione della Sacra  Giubilare del 2007, che rappresenta lo scorcio grottammarese fra il fiume Tesino e la chiesa di San Martino, visto dal mare.

La serata vedrà come ospite Claudio Lippi, che canterà diversi successi fra cui anche “Everybody loves somebody” di Dean Martin, che all’inizio della sua carriera, nel 1967, lo portò alla ribalta della musica italiana.

Durante la serata verrà inoltre ricordato un altro cittadino grottammarese, scomparso prematuramente nel 2010, lo scultore Ubaldo Ferretti, ricordato dall’amico Mario Petrelli con parole di stima non solo  nei confronti del Ferretti scultore, ma anche del Ferretti uomo.

Non mancherà la comicità con il vincitore del festival “Cabaret, amoremio!” 2010 Giorgio Montanini e il ciclone N’Duccio, a presentare l’ormai  fidelizzato e conosciuto ai palchi grottammaresi  Angelo Carestia.

Non mancherà la danza con le coreografie a cura della Scuola Danza città di Ascoli Piceno di Lucilla Seghetti ed ovviamente il fulcro e l’obiettivo della serata, la solidarietà: consolidata ormai la collaborazione , il ricavato sarà devoluto in favore dell’AIL Fondazione “Alessandra Troiani” di Ascoli Piceno.

La serata ha un costo di 10 euro, sono aperte le prenotazioni ed è possibile telefonare al numero 339.7841900 o inviare una mail a lidoaranci@tiscali.it .

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.729 volte, 1 oggi)