Risultati 21° giornata (2°di ritorno) di domenica 9 gennaio 2011:
Belvederese- Centobuchi 3-0 (39′ Serafini, 67′ autogol di Tiburzi, 77” Nicola Cardinali) ; Biagio Nazzaro Chiaravalle-Ancona 1905 (sul neutro di Senigallia) 2-1 (29′ Sgammini , 34′ Genchi [A], 77′ Guerra ) ; Cingolana-Atletico Piceno 0-2 (35′ e 36′ Pezzoli); Fermana- Real Montecchio 3-2 (1′ De Reggi, 7′ Luca De Angelis [R.M.], 9′ Todescato [R.M.], 30′ e 33′ Vitali) ; Montegranaro-Elpidiense Cascinare 1-2 (27′ Cacciatore su rigore, 35′ Guidi [M], 72′ Pierfrancesco Cardinali) ; Real Metauro-Sangiustese 2-0 (15′ Luchetti, 55′ Rondina); Tolentino-Fortitudo Fabriano 2-0 (7′ e 28′ Panti); Urbania-Fulgor Maceratese 3-1 (20′ e 34′ su rigore Luca Braccioni, 53′ Bonsignore [F.M.], 84′ Luca Braccioni su rigore) ; Urbino-Grottammare 1-2 (5′ Valerio Nardini, 39′ Traini, 79′ Zalla [U] ); Vis Pesaro-Corridonia 2-0 (67′ Rossi, 84′ Barbieri).

Classifica: Fermana 47, Ancona 1905 e Tolentino 44, Elpidiense Cascinare 43, Vis Pesaro 31, Biagio Nazzaro Chiaravalle 29, Belvederese , Corridonia, Montegranaro e Real Montecchio 28, Cingolana 27, Fulgor Maceratese ed Urbania 26, Atletico Piceno 25, Grottammare 24, Real Metauro 22, Fortitudo Fabriano 21, Centobuchi 19, Sangiustese 14 , Urbino 8.

Prossimo turno, 22° Giornata (3° di ritorno) di domenica 16 gennaio 2011 ore 14:30:
Ancona 1905-Urbino (all’andata 2-0); Atletico Piceno-Belvederese (1-1); Centobuchi-Real Metauro (anticipo di sabato 15 gennaio)all’andata 1-3 ; Corridonia-Urbania (0-1); Elpidiense Cascinare-Cingolana (2-0); Fortitudo Fabriano-Montegranaro (2-0) ; Grottammare -Fulgor Maceratese (0-2) ; Real Montecchio-Vis Pesaro (5-4); Sangiustese-Biagio Nazzaro Chiaravalle (1-0) ; Tolentino-Fermana (2-0).

CANNONIERI: In testa alla classifica marcatori rimane saldamente Andrea Tonici del Tolentino con 13 reti. Dietro di lui ci sono Luca Braccioni dell’Urbania, Ludovisi del Grottammare e Pezzoli dell’Atletico Piceno con 10 gol. Al terzo posto seguono Bugiolacchi (ora svincolato) dell’Elpidiense e Rolon della Belvederese a quota 9 reti ciascuno, alle loro spalle Sanda del Montegranaro e Tassi dell’Urbania con 8 centri a testa.

SENIGALLIA-La ventunesima (seconda di ritorno) Giornata del Massimo campionato regionale è andata in archivio con 10 successi (di cui 3 esterni) e nessun pareggio. Non vi sono più squadre imbattute nell’Eccellenza Marche. Infatti l’ Ancona 1905 dopo una lunga striscia positiva di 20 risultati utili consecutivi, ha perduto l’imbattibilità.
TESTA- Grande cambiamento in vetta dove l’ Ancona 1905 esce sconfitta dal derby (anconetano) giocato sul neutro di Senigallia contro i cugini della Biagio Nazzaro (al settimo successo stagionale, il quarto in casa) perdendo oltre la già citata imbattibilità anche il primato che ora è tutto della Fermana (al sesto risultato utile consecutivo) la quale va in fuga con un + 3 sui dorici.
Brutto scherzetto dunque quello giocato dai rossoblu di Favi che dopo essere stati travolti (4-1) sul neutro di Falconara dalla squadra di Lelli lunedì scorso in coppa Italia, si sono rifatti compiendo l’impresa della giornata firmata Guerra. Uno storico risultato per la compagine di Chiaravalle che non solo ha inflitto all’Ancona la prima sconfitta stagionale ma tra andata e ritorno è uscita imbattuta in campionto dai 2 scontri raccogliendo 4 punti, vincendone uno dopo aver pareggiato quello dell’andata (0-0 finì al Dorico).
L’unica nota positiva o di consolazione per la compagine biancorossa è la vena realizzativa del bomber Genchi (ex Giulianova, Chieti, Nardò, l’Ancona lo ha prelevato a dicembre dal Messina), a segno per la quarta partita consecutiva (dopo la rete dell’1-1 contro la Fermana, la doppietta contro la Biagio Nazzaro in coppa Italia ed il gol di giovedì alla Vis Pesaro).
Come già detto ora al comando solitario c’è la Fermana che ha battuto (3-2) tra le mura amiche in rimonta grazie ad una doppietta risolutiva del fantasista Vitali (che aveva iniziato la stagione nell’Ancona che poi lo aveva svincolato) un coriaceo Real Montecchio (che giungeva da 5 risultati utili consecutivi).
L’Ancona 1905 dunque è ora al secondo posto dove è stato raggiunto dal Tolentino (al settimo risultato utile consecutivo) che con una doppietta di Panti ha piegato tra le mura amiche col classico punteggio all’inglese la Fortitudo Fabriano (che arrivava da 4 pareggi consecutivi). Dietro al duo vice-capolista si rifà sotto l’ Elpidiense Cascinare (al terzo risultato utile consecutivo) che si è aggiudicata il derby calzaturiero e fermano espugnando il terreno del Montegranaro (che veniva da 7 risultati utili consecutivi) rimanendo a -4 dalla vetta e portandosi -1 dalla seconda piazza.

PLAY OFF/ CENTRO CLASSIFICA- L’ultima posizione valida per i play off ovvero il quinto posto è ora occupato in solitario dalla Vis Pesaro che ha superato (con 2 gol segnati negli ultimi 23 minuti di gara) tra le mura amiche proprio la squadra che per settimane aveva insediato la quinta piazza: il Corridonia (alla quinta sconfitta nelle ultime 6 gare e terza consecutiva).
A – 2 dai vissini e dunque al sesto posto sale la già citata Biagio Nazzaro (che già aveva aperto il girone di ritorno con l’ottimo pareggio ottenuto giovedì a Cascinare) che con lo storico successo sull’Ancona ha in un colpo solo staccato la Fulgor Maceratese e scavalcato Cingolana, Corridonia, Montegranaro , Real Montecchio .

La Belvederese (al quarto risultato utile consecutivo) travolgendo tra le mura amiche, con un tris di reti il Centobuchi ha in un colpo solo scavalcato Cingolana e Fulgor Maceratese e agganciato al settimo posto Corridonia, Montegranaro e Real Montecchio.
Finito l’incantesimo Pierantoni per la Fulgor Maceratese che dopo 8 risultati utili consecutivi è tornata a perdere e lo ha fatto ad Urbania dove è stata travolta da una tripletta (2 gol su rigore) di Luca Braccioni, subendo l’aggancio al 12° posto dei ducali.

CODA-In coda continua il momento d’oro dell’ Atletico Piceno (al quinto risultato utile consecutivo) che ha ottenuto la terza vittoria consecutiva, la prima in trasferta espugnando Cingoli grazie ad una doppietta sul finire del primo tempo del bomber Pezzoli restituendo così ai biancorossi lo 0-2 subito all’andata. I lamensi restano al 14° posto a -6 dalla zona play off e conservano un +1 sulla zona play out.

Dietro l’Atletico con un punto in meno, e quindi in testa alla zona play out c’è il Grottammare che prosegue positivamente il nuovo anno ed il girone di ritorno, ottenendo di misura sul campo del fanalino di coda Urbino (ultimo staccatissimo a -11 dalla zona play out e a -17 dalla salvezza e giunto al decimo ko consecutivo) il secondo successo consecutivo nello spazio di 4 giorni ed ancora ai danni di una squadra ducale (il successo di Urbino segue quello casalingo ottenuto mercoledì contro l’Urbania).

Brutta battuta d’arresto invece per il Centobuchi (al 12° ko stagionale, l’ottavo esterno) che ha cominciato male il nuovo anno ed il girone di ritorno subendo a Belvedere Ostrense la seconda sconfitta consecutiva (e ancora con 3 gol di scarto) nello spazio di 3 giorni (dopo il poker interno subito giovedì col Tolentino). I monteprandonesi sono stati scavalcati dal Real Metauro (che ha battuto tra le mura amiche la Sangiustese) scivolando al terz’ultimo posto in solitario con un + 5 sulla Sangiustese (penultima e che non vince dalla 3° giornata) e a – 6 dalla salvezza diretta.

COPPA ITALIA: Le due attuali seconde in classifica Ancona 1905 (vincitrice del Girone triangolare A con 6 punti, davanti a Biagio Nazzaro 3 e Real Metauro 0) e Tolentino (vincitrice del Girone Triangolare B davanti a Grottammare 3 e Fermana 0) si sfideranno mercoledì sul neutro di Civitanova alle ore 20 nella finale regionale di Coppa Italia d’Eccellenza (che doveva andare in scena il 22 dicembre scorso) .
La vincente del trofeo regionale (vinto la scorsa stagione nelle Marche dalla Fermana che superò in finale la Vis Pesaro) a sua volta approderà alle fasi finali (con le altre vincenti regionali) Nazionali della Coppa Italia Dilettanti (vinta lo scorso anno dal Tuttocuoio che era già stato promosso in Serie D avendo vinto il proprio campionato d’Eccellenza Toscana e lasciò dunque la promozione di coppa alla finalista perdente Capriatese) , la cui vittoria varrebbe la promozione diretta in Serie D, così come vincere il proprio campionato d’Eccellenza o i play off nazionali (che danno ben 7 promozioni).

PROSSIMO TURNO: La ventiduesima giornata (terza di ritorno) si aprirà sabato con l’anticipo del Nicolai tra Centobuchi e Real Metauro.
Domenica invece al Della Vittoria, si giocherà l’atteso big match tra Tolentino e Fermana. Ancona 1905 (ancora imbattuto in casa) che ospiterà il fanalino di coda Urbino ed Elpidiense che riceverà la visita della Cingolana cercheranno di approfittare degli esiti dello scontro diretto tra cremisi e canarini.
L’Atletico Piceno cercherà di allungare la sua serie positiva e il suo vantaggio sulla zona play out ospitando la rediviva Belvederese contro la quale nella gara d’andata i lamensi ottennero il loro primo storico punto in Eccellenza. Le due squadre entrambe neopromosse sembravano essere inferiori al Corridonia (anch’esso neopromosso) ed invece in questo frangente sono messe meglio. Il Grottammare invece ospiterà la Fulgor Maceratese.

STATISTICHE :
POSITIVE (leader ANCONA 1905): L’Ancona 1905 è l’unica squadra ancora imbattuta in casa mentre il Tolentino è l’unica squadra ancora imbattuta in trasferta; la striscia positiva più lunga è stata finora quella dell’Ancona 1905 che si è fermata a 20 risultati utili consecutivi, la migliore in corso, attualmente è del Tolentino con 7 risultati utili consecutivi; la miglior difesa del torneo è quella della Fermana con sole 10 reti subite; il miglior attacco è quello dell’ Ancona 1905 con 34 reti realizzate; la migliore differenza reti è dell’Ancona 1905 con un + 22 (34 gol fatti e 12 subiti ) ; la squadra che finora ha vinto più partite è con 14 successi : la Fermana (9 in casa di cui 8 consecutivi e 5 fuori) ; la squadra che ha raccolto più pareggi è: il Real Montecchio con 10 gare impattate ; la squadra che ha fatto più punti in casa è la Fermana con 27 (9 vittorie, 1 sconfitta e 0 pareggi) ; le squadre che hanno fatto finora più punti in trasferta sono l’Ancona 1905 (6 successi e 3 pareggi) ed il Tolentino (5 vittorie e 6 pareggi) con 21 ; la migliore media inglese è della Fermana con 6; le squadre che hanno subito meno espulsioni sono la Fermana, l’Urbania e la Vis Pesaro con 2 soli cartellini rossi incassati ; la squadra che finora è andata a segno con più giocatori è l’Ancona 1905 con 12 diversi elementi (Aquino 4 , Argiolas 6, Cremona 5, Duranti 1, Genchi 3, Kalambay 1, Malavenda 1, Pesaresi 1, Ruffini 1, Mattia Santoni 6, Elia Santoni 2 e Tedoldi 2 ) ; l’unica squadra che non ha mai pareggiato in casa è la Fermana.
.
NEGATIVE (leader Urbino): La peggior difesa del torneo è quella dell’Urbino con 33 reti subite ; il peggior attacco è di Sangiustese ed Urbino con 11 soli gol messi a segno ; la squadra con la peggior differenza reti è di conseguenza l’Urbino con un -22; la squadra che ha vinto meno partite di tutti è l’Urbino con un solo successo , in 21 gare disputate, ottenuto paradossalmente alla prima giornata ; la squadra che ha subito più sconfitte è l’Urbino (5 interne e 10 esterne) con 15 ko ; la squadra che ha fatto meno punti tra le mura amiche è l’Urbino con 7 ; la squadra che ha fatto meno punti esterni è: l’Urbino con un solo punto conquistato lontano dal Montefeltro; Le squadre che non hanno ancora mai vinto in trasferta sono le 2 ducali: Urbania ed Urbino ; la peggiore media inglese è dell’Urbino con -33; Il Centobuchi e l’Elpidiense sono le squadre che hanno raccolto meno pareggi : 4 ; la squadra che ha subito più espulsioni (di giocatori) è il Grottammare con 10 cartellini rossi.

SCONTRI DIRETTI ALTA CLASSIFICA: Nella personale classifica degli scontri diretti tra le attuali prime 4 squadre del torneo va detto che ad oggi è in testa il Tolentino con 7 punti raccolti frutto di 2 successi (entrambi per 0-2 sui campi di Fermana ed Elpidiense) ed un pari (1-1 ad Ancona), segue la Fermana a quota 4 frutto di 1 successo (quello interno per 2-1 sull’Elpidiense), un pareggio (1-1 ad Ancona) e un ko (interno, lo 0-2 contro il Tolentino), mentre l’Ancona ha 3 punti frutto di 3 pareggi tutti interni , in rimonta e per 1-1, chiude la mini graduatoria l’Elpidiense con un solo punto conquistato grazie all’1-1 di Ancona e 2 ko rimediati (lo 0-2 in casa col Tolentino ed il 2-1 di Fermo). Nel girone di ritorno il Tolentino giocherà tutti e tre gli scontri diretti in casa a partire dalla terza giornata in programma domenica prossima quando ospiterà la Fermana.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 337 volte, 1 oggi)