ALBA ADRIATICA – SPAL LANCIANO 1-0 (0-0)

ALBA ADRIATICA: Lucantoni, Vincenzi, Colantoni, Scaramazza, Scarpetti, Mo. Sacchetti, Di Giorgio, Palmarini (36’st Ianni), Padovani, De Berardinis (30’st Liguori), Aloisi (17’st Ridolfi). A disp Moretti, Ma. Sacchetti, Palanca, Antonacci.
All. De Amicis.

SPAL LANCIANO: Trivilino, Tano, Ferri, Di Martino (47’st Luciani), Di Camillo, Gennaro, Del Sole (16’st Vitone), Barone, Lalli (26’st Tucci), Spadano, Cianci. A disp. Massa, Tridenti, Centurioni, Tritapepe.
All. Paolucci

Arbitro: Mastrogiuseppe di Sulmona (Stella-Strappelli)
Reti: 45’st Liguori
Note: Ammoniti: Mo.Sacchetti (A); Di Camillo, Barone (S). Angoli 20-1. Spettatori 300 circa.

ALBA ADRIATICA – L’Alba Adriatica torna a vincere e lo fa in casa, battendo la Spal Lanciano per 1 a 0 nella 20esima partita del campionato di Eccellenza, dopo la batosta con la Rosetana e il pareggio con lo Sporting Scalo che le sono costati il secondo posto in classifica.
La partita si è risolta solo negli attimi finali grazie alla rete di Liguori, dopo esser stata un lungo assedio dell’Alba Adriatica, che ha cercato in tutti i modi di espugnare una Spal Lanciano tutta chiusa in atteggiamento attendista e con un Trivilino in grande giornata che, tra i pali, si è opposto più volte alle azioni da gol degli attaccanti albensi. Nel corso dell’incontro l’Alba Adriatica ha reclamato un rigore non dato al termine del primo tempo, per una trattenuta sull’attaccante De Berardinis.
Attesa ora per l’incontro di questa sera tra San Nicolò e Sporting Scalo, per vedere se la capolista teramana saprà tenere il passo delle inseguitrici Mosciano e Alba Adriatica, rispettivamente a -1 e -5 punti in classifica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 373 volte, 1 oggi)