ASCOLI PICENO – E’ arrivato nella tarda mattinata di domenica da Adria, in provincia di Rovigo, dove risiede con la famiglia, il marito di Rossella Goffo, Roberto Girardi. Assieme al suo legale dovrà riconoscere gli effetti personali rinvenuti insieme al cadavere della donna scoperto mercoledì scorso a San Marco.
L’uomo, già subito dopo il ritrovamento dei resti della donna, era stato interrogato dagli inquirenti telefonicamente che gli hanno chiesto i particolari di un braccialetto.

Sul cadavere della donna, infatti, era stato rinvenuto un monile con incisa una data, di cui l’uomo era a conoscenza perchè era quella di un loro anniversario.

Già questo particolare aveva tolto molti dubbi sul fatto che i resti appartenessero alla funzionaria della prefettura di Ancona scomparsa lo scorso maggio.

In seguito l’uomo ha potuto riconoscere, visionando alcune fotografie presentategli dalla Polizia, anche alcuni brandelli di indumenti di una marca che Rossella usava molto, anche questi ritrovati insieme al corpo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 942 volte, 1 oggi)