Porto d’Ascoli-Grottese 3-0

PORTO D’ASCOLI (4-4-1-1): Piunti, Guidotti, Sansoni, Malizia (85’ Mercatili), Tedeschi, Virgili, Semini, Troiani, Pica (74’ Massei), Deogratias (90’ Forti), Di Girolamo.

A disposizione: Santarelli, Grossetti, Roma, Fabiani. Allenatore: Sirocchi.

GROTTESE (4-4-2): Quesada, Del Papa, Vallati (78’ Tassotti), Traini M, Ciccola F, Traini J, Del Dotto, Trobbiani, Agushi, Ciccola (61’ Chiodi), Giachini.

A disposizione: Moncoroni, De Carolis, Moretti, Zucconi. Allenatore: Brancozzi.

ARBITRO: Orsolini di Ascoli Piceno.

MARCATORI: 62’ Di8 Girolamo rig, 89’ Deogratias, 93’ Massei.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Chi ben comincia è a metà dell’opera. Nuovo anno con il botto per il Porto d’Ascoli: annientata la Grottese con tre perle di pregiata visione. E il quinto posto rimane ben saldo.

Minuti inziali concitati per i padroni di casa che mettono alle strette gli ospiti. E’ il 10’ quando un cross di Troiani viene agganciato da Di Girolamo sulla corsia di destra, il suo sinistro si schianta sull’esterno della rete. Sessanta secondi dopo ancora Di Girolamo che mette in mezzo per Deogratias, una gran botta che Queseda in volo mette in angolo.

Al 13’ punzione dai 30 metri di Deogratias, parabola tesa che Quesada manda sulla traversa. Scocca il 20’ e dalla bandierina Deogratias serve in mezzo Troiani il cui tiro è di poco alto. Al 36’ Sansoni serve Deogratias, salta come se fossero birilli gli uomini di Brancozzi, giunto in area mette in moto Pica che viene anticipato da Quesada salvandosi in corner. Poi è Troiani al 43’ dalla corsia di destra a cercare si sorprendere l’estremo difensore ospite, la conclusione termina fuori.

La ripresa vede la timida reazione della Grottese con Vallati che in area il tiro viene deviato in corner da Tedeschi. Poi è Giachini a cercare la via del gol senza esito.

Così al 52’ dalla bandierina Deogratias fa partire un cross per Pica, la sua capocciata viene allontanata da Quesada. Al 58’ punizione a girare di Di Girolamo che sbatte sulla treversa interna, ricade sulla linea uscendo dalla porta.

Ma al 62’ il Porto d’Ascoli passa in vantaggio: Di Girolamo viene atterratto in area, l’arbitro assegna il calcio di rigore. Dal dischetto il bomber biancoceleste porta a 13 le sue marcature. Nel quarto d’ora finale la Grottese si sveglia mettendo alle corde i locali al 79’ con un tiro dalla distanza di Chiodi salvato in angolo da Piunti e all’ 83’ con una fionda da 40 metri di Trobbiani che Piunti smanaccia ancora in angolo.

Il finale, però, è tutto biancoceleste. All’89’ i ragazzi di mister Sirocchi bissano il risultato: Di Girolamo passa a Deogratias il quale avanza di pochi metri poi fa partire un missile di millimetrica precisione dove non arriva Quesada.

E al 93’ urlo di gioia anche per Massei alla sua prima rete stagionale, il quale riceve il lungo rinvio di Piunti, sulla corsia di destra salta Quesada, ancora pochi passi poi con eleganza deposita la sfera nell’angolino basso del secondo palo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 268 volte, 1 oggi)