ASCOLI PICENO – Si tratta di ossa umane e quasi certamente di donna quelle che sono state ritrovate ieri sera, mercoledì 5 gennaio, sulla zona di San Marco da un cane a passeggio con il suo padrone. Dalle prime indiscrezioni pare che il cane avrebbe riportato alla luce anche alcuni brandelli di vestiti che insieme alle ossa non erano seppelliti in profondità.

In seguito la Polizia ha riporato alla luce il corpo quasi nella sua interezza, con i capelli ben visibili  e anche alcuni bracciali. Il tutto è stato portato via nella tarda mattinata di oggi e sarà sottoposto a esami scientifici per verificarne l’appartenenza.

Il pensiero è andato subito a Rossella Goffo, la funzionaria della Prefettura di Ancona scomparsa dallo scorso maggio. La donna aveva una relazione sentimentale con Alvaro Binni, un impiegato della Questura di Ascoli, divenuto in seguito alla scomparsa l’unico indagato della vicenda con l’accusa di omicidio.

L’uomo, secondo l’impianto accusatorio, sarebbe stato stanco della relazione e avrebbe in tutti i modi tentato di interromperla ma avrebbe incontrato diverse difficoltà per via dell’ostinazione di lei a voler continuare il rapporto. Secondo gli inquirenti, per Binni, sposato e con figli, la donna sarebbe diventata una vera e propria ossessione da cui liberarsi, e questo avrebbe potuto rappresentare un buon movente per ucciderla.

Binni, difeso dall’avvocato ascolano Nazario Agostini, si è sempre professato innocente e si è sempre mostrato collaborativo con gli investigatori.

Le operazioni che in questi mesi sono state portate avanti nella zona di Ascoli erano finalizzate proprio alla ricerca del corpo della donna ma finora non avevano dato alcun esito.

Ieri il ritrovamento casuale dei resti di ossa e di vestiti, sui quali ora gli esami scientifici dovranno fare chiarezza.

La zona dove è avvenuto il casuale ritrovamento è a metà strada tra il pianoro e il Colle San Giacomo, in un sentiero frequentato da escursionisti, appassionati di Mountain Bike o semplici amanti della montagna.

La Polizia Scientifica cerca  anche la valigia, pure quella mai ritrovata, con cui Rossella Goffo si era allontanata l’ultima volta che è stata vista, a maggio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.057 volte, 1 oggi)