SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I Verdi chiamano e il Pd, immediatamente, risponde. “Una riunione di maggioranza per discutere di elezioni amministrative si è svolta all’inizio di dicembre, la prossima è già programmata per venerdì 7 gennaio”: così Felice Gregori tranquillizza gli alleati ecologisti che ieri, martedì 4 gennaio, avevano ripreso il principale partito del centrosinistra per l’atteggiamento un po’ troppo attendista.

“Il Partito Democratico – prosegue il segretario comunale, non evitando una dura stoccata – non ha mai smesso di animare la coalizione, sia per ideare e poi tradurre in pratica progetti per la città, sia per discutere di politica con gli alleati. Per questi motivi sorprende la tipica iniziativa cerca-visibilità da parte degli amici del partito dei Verdi, i quali avrebbero potuto farci di persona le loro domande, come si fa nella vita di tutti i giorni. Quanto ai progetti futuri, è evidente che il nuovo programma vada discusso tutti insieme, una volta definito la composizione della squadra”.

Ed infine, l’ultima polemica constatazione: “Non è quindi il caso che io chieda a loro quali iniziative e progetti parlino davvero e cosa abbiano fatto, da giustificare un rimprovero sulla nostra molto presunta ‘assenza’. Abbiamo prodotto un gran lavoro in questi cinque anni, ci apprestiamo a completare un primo progetto amministrativo e a predisporne un secondo, nel segno della continuità e della crescita”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 328 volte, 1 oggi)