SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Complimenti. Perché i volontari della “Protezione civile” di San Benedetto del Tronto ci sono sempre. Negli ultimi giorni sono ad esempio intervenuti per contribuire all’ordinato svolgimento della manifestazione “Natale al borgo” nel centro cittadino, intorno a via Laberinto.

Il gruppo di volontari di “Protezione civile” del Comune fa capo alla Polizia Municipale e in pochi anni, dopo la costituzione avvenuta nel 2006, è arrivato a contare oltre 110 iscritti. La sede è sul lato sud del Palazzetto dello Sport.

I volontari intervengono in varie occasioni. Nel 2010 i “servizi” sono stati oltre 130. Tra questi, l’ausilio alla viabilità per manifestazioni religiose e civili, durante gare sportive, giornate ecologiche, esercitazioni con attrezzature, e momenti di formazione per gli stessi volontari, come un corso antincendio svolto nel mese di ottobre.

Un’“allerta” recente è stata in occasione dell’ondata di neve e gelo. Si ricorderà, in precedenza, il gran lavoro svolto in occasione del sisma che ha colpito l’Abruzzo, e prima ancora l’ausilio fornito alle operazioni di disinnesco dell’ordigno bellico rinvenuto poco distante, nel quartiere Marina di Sotto.

Il Comune stanzia ogni anno 10 mila euro per coprire i costi delle attrezzature necessarie alla Protezione Civile, ma come dice la parola stessa, i volontari non percepiscono alcun compenso. Lo stanziamento comunale, in altri termini, copre unicamente il costo delle attrezzature necessarie, “a consuntivo”. Un ulteriore fondo arrivava dalla Regione Marche, ma solo fino al 2008, anno di riferimento di un contributo di 13 mila euro. Da allora i trasferimenti sono stati tagliati. Quanto agli automezzi, il gruppo dispone di un fuoristrada e nel corso del 2011 si doterà di un’autovettura.

Il responsabile del gruppo è il tenente della Polizia Municipale . Il coordinatore è Gualtiero Chiappini. Ulteriori informazioni possono essere richieste al numero 0735.794230.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 43 volte, 1 oggi)