SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La storia, un anno dopo, si ripete. Il Grande Fratello approfitta delle feste natalizie per risorgere dalle ceneri e riconquistare l’ascolto perduto.

Era già successo dodici mesi fa quando il reality di Canale 5, spalmato come in questa edizione da ottobre a marzo inoltrato, si rialzò proprio nel mese di dicembre approfittando della chiusura per ferie delle altre reti.

Il Gieffe infatti, per forza di cose, è rimasto in onda nel periodo in cui la diretta concorrenza se n’è al contrario andata in vacanza per via della scadenza del periodo di garanzia televisivo, ovvero di quella fascia stagionale tenuta d’occhio dagli investitori pubblicitari per contrattare gli accordi futuri.

Ecco allora che in tempo di repliche e cartoni d’annata lo show di Mediaset è arrivato ad incrementare lo share di addirittura 5 punti, passando da una mediocre media del 20 ad un 25,4% totalizzato nella puntata del 3 gennaio 2011.

Un balzo in avanti consistente, lontano dalle sofferenze legate al confronto con “Vieni via con me”, campione d’ascolti d’ottobre per quattro lunedì, nonostante il maggior danneggiato risultasse “L’Infedele” di Gad Lerner.

Difficile a questo punto che oggi, come nel 2009, Canale 5 possa lasciare per strada la platea riconquistata. Anzi, godendo della solitudine mediatica di queste settimane ha potuto accrescere la fidelizzazione col pubblico, trovando un rinnovato slancio per i prossimi appuntamenti.

Il valore aggiunto del Grande Fratello è dunque ancora una volta la mancata programmazione delle emittenti avversarie. Un ottimo antidoto per non morire mai.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 101 volte, 1 oggi)