TERAMO – Muore per overdose da eroina insieme ad un ragazzo di Guidonia: Marco Di Giuseppe, giovane cuoco teramano che aveva lavorato anche a San Benedetto, dove era molto conosciuto, aveva scelto un centro di recupero di Anzio, in provincia di Roma, per disintossicarsi. Ma la droga lo ha raggiunto fin dentro la struttura e ha stroncato la sua vita e quella di un suo compagno di stanza la notte tra il 30 ed il 31 dicembre.
Il cuoco 22enne e il 30enne di Guidonia, hanno assunto nella loro camera una dose di stupefacente tagliata probabilmente con sostanze nocive, finendo entrambi in overdose. Sul fatto indagano i Carabinieri di Anzio che dopo alcuni accertamenti hanno identificato e fermato due presunti spacciatori, un 33enne anche lui ospite della comunità ed un 52enne che abita vicino alla struttura, in attesa dell’esito dell’autopsia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.145 volte, 1 oggi)