MARTINSICURO – Non è ancora approdato in Consiglio comunale e già da tempo il Piano Spiaggia scatena aspre polemiche tra i gruppi di opposizione. L’ultima, in ordine di tempo, quella di Fli, con i consiglieri De Luca e Fedeli furiosi per via di mancate risposte avute nell’ufficio competente, dove due tecnici sono al momento in ferie. La polemica non è scaturita per la legittima assenza dei due impiegati, ma sul modus operandi dell’amministrazione a proposito del Piano Spiaggia, che sarà discusso in Consiglio comunale l’11 gennaio. E proprio a seguito della convocazione per l’assise civica, giunta ai consiglieri comunali a fine dicembre, che i gruppi di opposizione si sono recati il 3 gennaio in Comune presso l’ufficio competente per visionare il documento e avere delucidazioni tecniche dai responsabili di settore: che però non ci sono, poiché resteranno in ferie fino al 10 gennaio. “Un’amministrazione accorta avrebbe convocato le opposizioni in anticipo – ha affermato De Luca – rendendo noto che i dipendenti sarebbero andati in ferie e facendo in modo che si potessero per tempo chiedere le delucidazioni tecniche sul Piano Spiaggia”.

Fli ha quindi invitato il consigliere delegato al Demanio Vagnoni a ritirare il punto per dare modo alle opposizioni di studiare adeguatamente il documento. Se così non sarà, si prevede già un Consiglio comunale di fuoco. Non da meno le critiche di Città Attiva sull’argomento: “A tutt’oggi – affermano i consiglieri – nessun esponente di minoranza dispone della documentazione idonea per le opportune valutazioni del caso. Riteniamo questo atteggiamento poco corretto e sintomo inequivocabile di manovre poco trasparenti, dal contenuto politico davvero infimo”. Fli, Città Attiva e Pd si riuniranno stasera per discutere una linea politica comune da adottare in Consiglio comunale sul Piano Spiaggia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 268 volte, 1 oggi)