COLONNELLA – Colonnella potrebbe presto perdere la presidenza dell’Istituto comprensivo, a vantaggio del plesso di Corropoli. A prospettare lo scenario l’associazione “Colonnella LiberaMente”, anche alla luce di una serie di atti della Provincia in cui sarebbe stato caldeggiato il trasferimento nel polo scolastico di Corropoli.

“Una presidenza– si legge in una nota – che il nostro Comune a suo tempo ha ottenuto dopo molte lotte, e per la quale è stato anche realizzato il polo scolastico, costato tanto anche per questo”. LiberaMente non ne fa solo una questione di prestigio, ma denota come lo spostamento degli uffici dirigenziali a Corropoli influirà sull’assetto logistico ed occupazionale del plesso colonnellese: “Con la presidenza a Colonnella c’è personale che lavora sul nostro territorio, gli insegnanti dei tre Comuni (Colonnella, Controguerra e Corropoli) fanno riunioni nelle nostre scuole, i nostri cittadini non devono spostarsi per ottenere certificati e documenti amministrativi. Tutte ragioni che anche il Comune di Corropoli conosce bene e che lo hanno spinto, da sempre, a cercare di ottenere lo spostamento della presidenza. E questo è assolutamente legittimo”.

L’associazione conclude poi con una serie di domande inerenti il provvedimento, che potrebbe diventare applicativo già nei prossimi giorni: “Innanzi tutto perché la Provincia, che non è assolutamente competente in materia, si occupa di questo? Chi, in Provincia, ha portato in discussione l’argomento? Su richiesta di chi? E, soprattutto, perché il Comune di Colonnella è assolutamente indifferente a tutto questo?”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 176 volte, 1 oggi)