SAN BENEDETTO DEL TRONTO – PortoGrande. Befana “sicura” con la Campagna di Informazione dell’Arma dei Carabinieri, il 5 e il 6 gennaio nei locali del centro commerciale di zona San Giovanni.
Divise d’epoca, una del 1814, la bici di servizio del periodo bellico, innovazioni tecnologiche come l’auto con il sistema automatico di lettura e catalogazione delle targhe dei veicoli. Opuscoli informativi, una postazione virtuale dei Carabinieri a disposizione dei visitatori per i normali servizi di ufficio.
“Siamo lieti di aderire a questa iniziativa con Porto Grande, nell’ottica di una sicurezza partecipata, all’insegna della collaborazioni dei cittadini e delle imprese con l’Arma”, ha affermato il comandante della stazione Carabinieri di San Benedetto, Giancarlo Vaccarini. “Da quando in questo centro commerciale ci sono i vigilantes privati, vengono molti meno ambulanti abusivi, quindi l’iniziativa privata può aiutare il nostro lavoro, che è sempre attivo comunque”.
Il direttore del centro Porto Grande, Luciano Sgolastra, ha ricordato le iniziative degli ultimi anni con gli altri Corpi dello Stato, con la Polizia Municipale per l’educazione alla guida, e poi le giornate dedicate ai temi ambientali e al risparmio energetico. “Qui abbiamo 8000 visitatori quotidiani, quasi il doppio nei fine settimana. E’ giusto che questa struttura restituisca quanto riceve al territorio, anche nel sociale”.

Le iniziative dal 5 al 6 gennaio  culmineranno, il 6 gennaio a partire dalle 15.00, con la discesa della Befana in elicottero, evento giunto al sesto anno consecutivo al PortoGrande.

“In questi nove anni di attività – ha sottolineato il direttore del Centro – il PortoGrande ha dato vita a due tipologie fondamentali di appuntamenti: quelli correlati alla raccolta fondi e comunque al sostegno alle realtà locali che operano nel sociale a San Benedetto e nell’hinterland, e quelli di tipo ludico-informativo. Alla prima categoria fa riferimento innanzitutto l’iniziativa “Sette giorni, un sorriso”, che ha coinvolto in nove edizioni un numero sempre crescente di onlus locali ed areali contribuendo alla realizzazione di quei piccoli progetti che, per queste associazioni, sono sempre grandi conquiste. Si tratta di una scelta condivisa con i responsabili dei negozi della Galleria ai quali va il plauso di tutti, perché non è mai facile rinunciare alle solite “rose” ed ai soliti “cioccolatini” che si offrono il giorno della Festa della Mamma per dare un segnale vero di vicinanza al territorio”.

E sull’iniziativa con i Carabinieri Sgolastra dice: “Vedere genitori e bambini insieme parlare con le forze dell’ordine fa piacere perchè ci permette di essere un vero luogo d’incontro e d’interscambio di informazioni utile alla comunità”.

Il Capitano Vaccarini poi rivolgendosi ai visitatori che verranno afferma: “Il nostro lavoro d’informazione consiste anche nel dare suggerimenti ai cittadini su come attrezzarsi per difendersi da fenomeni che stanno diventando preoccupanti come furti o truffe soprattutto ai danni degli anziani. Abbiamo approntato per questo un pieghevole di facile consultazione tratto dal sito www.carabinieri.it su come difendersi in casa e proteggerla. Al PortoGrande non appronteremo un semplice stand in cui esporremo delle divise storiche che comunque ricordano la quasi bicentenaria tradizione dell’Arma; vogliamo dare un taglio concreto all’iniziativa, vogliamo incontrare le famiglie nel nostro Ufficio di Stazione che appronteremo al PortoGrande, dare consigli e potremo addirittura ricevere denunce on line”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 328 volte, 1 oggi)