ASCOLI PICENO –  La piccola Noemi è tornata a casa per Natale. Sono passati molti mesi da quando la bambina venne investita da un’ auto mentre stava giocando.

In seguito all’incidente le condizioni della piccola furono subito gravi. Attimi di terrore, giorni trascorsi all’insegna dell’angoscia fino al sopraggiungere di una fievole speranza: le cure presso una prestigiosa clinica … di Innsbruk.

La richiesta di aiuto è stata inevitabile e i cittadini ascolani e non solo hanno prontamente risposto.

Il recupero di Noemi sta avvenendo gradualmente e per agevolarlo i medici hanno promosso il suo progressivo reinserimento all’interno del contesto famigliare e sociale.

Tornerà in clinica il 10 Gennaio per continuare questo lungo ma fiducioso cammino di guarigione.

In questi giorni la piccola ha potuto riabbracciare anche i compagni della scuola. Rivieraoggi, nell’augurare a Noemi e alla sua famiglia i più sinceri auguri per un sereno Natale, riceve e pubblica i ringraziamenti da parte della famiglia e una lettera da parte degli insegnanti e dei bambini della Direzione Didattica Ascoli Centro che hanno voluto donare alla famiglia il ricavato di un mercatino di solidarietà.

La famiglia Barbizzi vuole ringraziare di cuore tutti coloro che l’hanno sostenuta : tutto il personale medico e paramedico, i cittadini, le associazioni, le amministrazioni,le piccole e medie imprese sia artigianali che industriali …. nonostante le difficoltà economiche del territorio.

“Dopo sette lunghissimi mesi il sogno di noi bambini e delle insegnanti della scuola primaria Falcone e Borsellino, di
abbracciare e di essere abbracciati dalla nostra compagna Noemi)si è avverato.
Il cammino della nostra piccola amica è però ancora lungo, per questo abbiamo voluto sostenerla non solo con il
nostro amore ma anche con le nostre mani che, insieme alle mani e al cuore delle nostre famiglie, hanno
realizzato tanti piccoli .grandi oggetti.

E nata così l’idea di un mercatino natalizio di solidarietà allargato a tutti i bambini e alle famiglie del nostro
Circolo. Oggi 23 Dicembre 2010 alla presenza del Dirigente dottor Giuseppe Pacetti conseqmmo nelle mani della famiglia
Barbizzi il ricavato della vendita che è il segno tangibile dell’amore che ci unisce alla nostra amica come un filo
indissolubile”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 385 volte, 1 oggi)