ASCOLI PICENO – Il progetto “Contratto di quartiere II” diventa finalmente realtà con la firma nella giornata di mercoledì 22 dicembre del protocollo e della convenzione per la riqualificazione e il miglioramento del popoloso quartiere ascolano. La proposta si articolerà in cinque interventi privati e in dodici interventi pubblici di cui otto finanziati dal Ministero delle Infrastrutture e Regione e quattro finanziati con fondi comunali ed Erap per un investimento pubblico complessivo di circa 5 milioni di euro.

“Quante cose abbiamo fatto!– ha sottolineato il presidente della provincia Piero Celani – con questi lavori Monticelli diventerà una vera e propria città. Sapevamo che era l’ultima opportunità per la ricostruzione urbana e sociale del quartiere”.

Queste nuove opere volte al miglioramento di tutti gli aspetti della vita quotidiana abbracceranno sia l’ambito sociale con la creazione presso l’ex casa Cantoniera di un centro diurno per i malati di Alzheimer, l’abbattimento delle barriere architettoniche per creare percorsi per ciechi e disabili e la nascita di centri di aggregazione sociale, sia l’aspetto urbanistico del quartiere con la manutenzione e illuminazione stradale, la creazione nuovi parcheggi e aree pedonali, la realizzazione di una pista ciclabile in zona lungofiume ed una rotatoria in prossimità dell’incrocio con via Narcisi per migliorare la viabilità del quartiere.

La riqualificazione territoriale del quartiere interesserà anche la costruzione di 27 alloggi di edilizia residenziale pubblica presso l’area ex Anas ed altre nuovi 30 appartamenti nella zona 15 di Monticelli (come visibile nella piantina qui di fianco).

“Siamo soddisfatti di questo progetto – ha concluso il sindaco Guido Castelli – dà grande importanza alla nostra economia e rappresenta un’ ottima opportunità di lavoro”.

I lavori prenderanno il via entro il termine di 150 giorni a partire dalla firma del protocollo del Contratto di Quartiere II ed avranno una durata non inferiore a cinque anni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 722 volte, 1 oggi)