CUPRA MARITTIMA- “ La nostra terra Picena, la nostra cultura oltre all’ospitalità, sono i punti di forza su cui puntiamo per lo sviluppo del turismo”. Parla così Elio Basili, presidente dell’Acot, associazione operatori turistici di Cupra Marittima durante la tradizionale cena prenatalizia, tenutasi mercoledì ventidue dicembre presso il Country House “La Sorgente”di Massignano.

Una location ad hoc, dove è visibile il passato recuperato e mantenuto nei parametri della nostra cultura Picena.

Ha spiegato Basili: “Fondamentale che ogni albergatore e ogni singolo cittadino sappiano fare accoglienza, ognuno di noi deve essere ospitale con chi viene in vacanza. Ogni Comune, partendo da questo e mirando poi ad azioni coordinate con Provincia e Regione, può trovare la svolta per il turismo. I dati emersi dai sondaggi fatti dall’Iiris ce lo confermano soprattutto per ciò che riguarda il campione dei giovani dai quindici ai venticinque anni, i quali vengono per scoprire i nostri tesori, le spiagge, l’ospitalità”.

“Spendiamo bene per condurre il turista sui nostri itinerari ma il lavoro maggiore lo si fa qui, dando quel calore che non troverebbero altrove, rendendo la vacanza felice”, continua: “Saremo presenti alla Bit quest’anno ma credo che il metodo migliore per fare pubblicità al nostro territorio sia il passaparola, internet e poi il depliant”.

«Un territorio ricco di bellezze il nostro, fantastico – ha aggiunto il sindaco di Cupra Domenico D’Annibali – è riuscito anche per questa stagione a registrare un buon numero di arrivi. Dobbiamo quindi lavorare uniti per far sì che tornino i turisti che si sono trovati bene da noi consigliandolo a altri, valorizzare ancora di più le nostre risorse, la nostra cultura, i paesaggi, le nostre tradizioni e far conoscere i nostri prodotti enogastronomici».

E’ intervenuto anche il presidente della Provincia Piero Celani: “Anche lo scorso anno ero con voi, è importante che la Provincia dal punto di vista istituzionale abbia il compito di destinare un po’ delle sue forze all’accoglienza. Il territorio piceno mettendo in rete tutte le eccellenze e peculiarità di cui dispone può diventare davvero un territorio unico”.

Attrattività e competitività sono i due punti sui quali lavorare e spendere delle risorse. Il territorio non potrà più essere venduto singolarmente, pezzo per pezzo. “A tal proposito la Provincia vuole attuare un piano per trovare soluzioni idonee al rilancio del turismo e sinceramente è un progetto in cui credo molto anche se la crisi è molto forte, ma io sono un ottimista. La Provincia inoltre ha emesso bandi per corsi formativi a disposizione degli operatori, ha progetti per il rilancio del binomio turismo-cultura per contribuire alla rivalorizzazione del territorio che vanta una storia notevole e centenaria. Come Provincia vogliamo essere della partita, saremo presenti alla Bit di Milano in collaborazione con la Regione Marche e proporremo in appositi spazi il territorio Piceno”.

Un incontro conviviale, quello della Acot, al quale hanno partecipato molti operatori turistici di Cupra, di Grottammare e gli stessi fornitori delle strutture alberghiere. Erano presenti anche l’ex presidente dell’Acot Giuseppe Mascaretti, il presidente della Pro Loco di Cupra Carla Vicerè, l’assessore al turismo Marco Malaigia, il Presidente Associazione Commercianti Settimio Tassotti, Gabriele Carosi pasticceria Mille idee che ha offerto il delizioso dolce natalizio, Luciano Pompili, Meri De Carolis del Camping Verde Cupra, Lara Splendiani Hotel Europa, Vitali Hotel Ideal, Paolo Nespeca residence i Delfini, Milva Ricci Camping Calypso, Stefano Bollettini Hotel La Maestra, Francesco Scipione Hotel Villa Aniana e Alberto Scafà Camping Il Frutteto, Roberto Bollettini Hotel Caraibi e rappresentanti della cantina “Colli Ripani”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 300 volte, 1 oggi)