SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – “Massima trasparenza sul bando Lavorare in Abruzzo 2”. Sul progetto regionale di finanziamenti alle aziende, in cui è stata inserita anche la Val Vibrata, Settimio Ferranti, presidente dell’associazione “Dalla parte giusta per la tutela del cittadino” lancia un appello al governatore Chiodi, al presidente della Provincia di Teramo Catarra, e agli assessori al lavoro Paolo Gatti e Eva Guardiani e al Prefetto Soldà “affinchè, dopo quanto accaduto con Lavorare in Abruzzo 1, lo scambio della domanda e dell’offerta del bando Lavorare in Abruzzo 2 venga effettuato in piena trasparenza, come avviene anche nel resto d’Italia e in Europa, dai centri per l’impiego territorialmente competenti e responsabili, tenendo anche conto dell’Isee dei candidati (cittadini, consumatori, lavoratori), per non lasciare spazio a preoccupazioni ed interpretazioni di varia natura”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 145 volte, 1 oggi)