ANCARANO – La Val Vibrata sarà inserita nel progetto regionale “Lavorare in Abruzzo 2” elaborato dalla Commissione Tripartita Regionale presieduta dall’assessore Paolo Gatti.

Il bando regionale, di prossima elaborazione, presenta diverse novità rispetto al precedente “Lavorare in Abruzzo 1”. Fra queste, la valutazione del progetto aziendale al posto dello sportello, con una corsia preferenziale per tre zone: la Val Vibrata, la Valle Peligna e l’area del Cratere.

“Sono soddisfatto che l’assessore Gatti – ha affermato il consigliere regionale Emiliano Di Matteo – in merito all’inserimento della Val Vibrata nel progetto “Lavorare in Abruzzo 2”,  abbia accolto la mia richiesta di privilegiare proprio questo territorio che, per la fase crisi che stiamo vivendo, è anche quello che più di tutti ha subito pesanti conseguenze”.

La Val Vibrata avrà quindi una corsia preferenziale per la presentazione di progetti che saranno soddisfatti dalle risorse stanziate, al momento valutate in 8 milioni di euro, ma che l’assessore Gatti spera di poter incrementare in modo da aiutare un maggior numero di aziende.

“Questa iniziativa – ha aggiunto Di Matteo – penso che sia una risposta importante che il territorio aspettava e che, grazie anche alla sensibilità dell’assessore Gatti e del presidente Chiodi, riusciremo a potere all’attuazione. Sarà mio compito  non appena il bando sarà pubblicato – ha concluso il consigliere –  promuovere momenti di incontro e di animazione sul territorio, per mettere le aziende in condizione di operare garantendo al tempo stesso conoscenza del testo e trasparenza”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 86 volte, 1 oggi)