SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E se alla fine l’amministrazione comunale dovesse valutare inadeguata la proposta delle due imprese che hanno in extremis risposto al bando pubblico sulla Mega Variante? A quel punto Gaspari potrebbe attuare un “piano b”, come lui stesso ha affermato nel corso di un incontro con la stampa pochi minuti dopo l’apertura delle buste: “Ho pensato ad un’ipotesi alternativa per non perdere la grande opportunità offertaci dalla Fondazione Carisap”.

Si tratterebbe di mettere a disposizione della Fondazione un’area già di proprietà comunale per non rinunciare definitivamente a quei 10 milioni che il presidente Vincenzo marini Marini avrebbe intenzione di mettere sul piatto per la costruzione di un’opera architettonica. Anche se, dice Gaspari, qualora si scegliesse questa via si chiederebbe all’ente ascolano di investire in una struttura più vicina alle esigenze del sociale che alle dinamiche della cultura e del turismo.

Ma il sindaco dovrà correre, perchè la Fondazione esige una risposta entro e non oltre la fine dell’anno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 112 volte, 1 oggi)