TERAMO – Sparsi sulle strade provinciali 1500 chili di sale per evitare che le ulteriori nevicate potessero mettere in crisi la viabilità di alcune zone del territorio. Il maltempo delle ultime 24 ore sta provocando numerosi disagi sia nell’entroterra che sulla costa, dove la neve è scesa copiosa. “Alcuni disagi – si legge in una nota della Provincia – si sono registrati nel territorio di Atri, nelle zone di collegamento tra i Comuni della Val Vibrata e la vallata del Tronto e in alcune zone montane, soprattutto nelle strade esposte a nord e con particolari pendenze”. Diverse inoltre sono state le telefonate al numero verde (800017069) istituito dall’Assessorato per le emergenze legate al maltempo.

“Finora abbiamo già consumato – ha affermato l’assessore alla Viabilità Elicio Romandini – circa tremila quintali di sale, utilizzando anche graniglia, un materiale che non è sostitutivo del sale ma è completare ad esso, e si rivela molto adatto per le temperature basse e le strade di alta montagna”.

Romandini spende parole di elogio nei confronti di tecnici ed operatori “che in questi giorni e in queste notti non si sono risparmiati per evitare maggiori disagi ai cittadini”.

Anche se le previsioni meteo annunciano un miglioramento del tempo, “lo stato di allerta permane per via del previsto abbassamento ulteriore delle temperature nelle prossime ore”. La Provincia raccomanda agli automobilisti la massima precauzione lungo le strade, e consiglia di non mettersi in viaggio se non in caso di estrema necessità, sempre attrezzati con gomme adeguate o catene.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 226 volte, 1 oggi)