GROTTAMMARE-TOLENTINO 1-3 (1° T. 1-1)
GROTTAMMARE (4-4-2): Pompei (93), Oddi, Monaco, Adamoli, Attorresi (61’ Falà 92), Chiavaroli, Nardini, Traini, Ludovisi, Orlandi (61’Allevi 92), Cataldi (92)- (75’ Fanizzi 94). A disposizione: Vaccarini, Corradetti, Colletta (92), Sulejmani (92). Allenatore: Giuseppe Malloni
TOLENTINO (4-4-2): Caracci (92), Pistelli (93), Iommi, Iacoponi, Capparuccia; Salvatelli, Panti (70’ Puglia), Casoni, Bertolini; Aquilanti (92)-(86’ Strazzella), Melchiorri (67’ Marcoaldi). A disposizione: Losego, Tonici, Mazzoni, Carlacchiani. Allenatore: Roberto Mobili
Arbitro: Domenella di Ancona.
Reti: 9’ Capparuccia (T), 16’ Traini (G), 48’ Capparuccia (T), 65’ Melchiorri (T).
Ammoniti: Orlandi e Monaco (G), Melchiorri e Capparuccia (T).
Angoli: 6-5.
Recuperi: 1’+4′.

GROTTAMMARE- Sfumato il sogno biancoceleste. II Grottammare (al quale in virtù della miglior differenza reti sarebbe bastato un pareggio) purtroppo non ce l’ha fatta.
Sarà il Tolentino (secondo in campionato a -3 dalle capoliste Ancona e Fermana) che ha espugnato per 1-3 il Pirani nella terza ed ultima giornata del Girone Triangolare B (dove ha riposato la già eliminata Fermana), ad accedere alla finalissima (che era prevista per il 22 dicembre ed ora rinviata in data da destinarsi) regionale di Coppa Italia d’Eccellenza Marche.
Ora i cremisi che si sono presi la loro personale rivincita sui biancocelesti rivieraschi (che in campionato gli avevano interrotto l’imbattibilità espugnando il Della Vittoria di Tolentino per 0-2, infliggendogli quella che finora è l’unica sconfitta stagionale per i cremisi) attendono solo di conoscere il proprio avversario. Infatti nel Girone A (dove riposava il Real Metauro già eliminato) non si è disputata la partita del Del Conero tra Ancona 1905 e Biagio Nazzaro, rinviata per neve, al 22 dicembre (che era la data prevista per la finale). Ricordiamo che ai rossoblu di Chiaravalle basterà strappare un pareggio per centrare la finale. L’Ancona si è tolta un impiccio, per preparare al meglio il big match di domenica contro la Fermana ma anche questa gara se il maltempo in terra dorica persisterà potrebbe saltare.

La cronaca: Al 6’ vi era un gran tiro dalla lunga distanza di Casoni, che impegnava Pompei (confermato portiere titolare di coppa).
Al 9’ Tolentino (che oggi ha lasciato a riposo il suo bomber ed attuale capocannoniere dell’Eccellenza Marche Tonici) in vantaggio. Punizione dalla destra di Iacoponi in area per il difensore centrale Capparuccia che stoppava ed infilava con un preciso esterno destro l’angolino basso.
Una rete di pregevole fattura e degna di un vero attaccante.

Il gol ospite scuoteva il Grottammare (oggi privo oltre che dell’infortunato Fanesi non ancora pronto per il rientro, degli influenzati De Angelis e Faraone e con Falà inizialmente seduto in panchina accanto al quasi recuperato Corradetti) che cercava di reagire ma era ancora il Tolentino a fare gioco.
All’11’ Pompei respingeva un tiro di Iommi (autore di una doppietta domenica nel 4-1 interno rifilato alla Sangiustese).
Al 16’ giungeva il pari dei rivieraschi: punizione di Orlandi dal limite, in area per Ludovisi (13 reti messe a segno finora:10 in campionato e 3 in Coppa Italia) che veniva contrastato dalla difesa ospite, si creava una confusa mischia e sulla sfera rimasta li, si fiondava Traini il cui tiro in corsa non lasciava scampo all’estremo cremisi Caracci. Per il centrocampista biancoceleste si tratta del terzo centro stagionale (il primo in Coppa Italia dopo i 2 in campionato, uno dei quali realizzato proprio al Tolentino).

Ma i ragazzi di Mobili non demordevano e si rioganizzavano. Al 24′ assolo di Panti (il migliore in campo nelle file ospiti) che si involava a suon di dribbling vincenti verso la porta locale e dopo essere entrato in area seppur defilato sulla destra lasciava partire un insidioso diagonale che si stampava sul palo sinistro.
In avvio di ripresa (48′) i cremisi tornavano in vantaggio ancora con Capparuccia (doppietta odierna e terzo centro stagionale comprendendo anche l’unica rete messa a segno finora in campionato) oggi davvero travestito da rapinatore d’area con buoni piedi. Su una punizione dalla destra di Iacoponi stavolta sporcata di testa da Melchiorri la sfera giungeva a sinistra a Capparuccia che dall’altezza del dischetto trafiggeva Pompei con diagonale perfetto (per coordinazione ed esecuzione) che si infilava sul primo palo.
Al 56’ Panti in contropiede serviva Aquilanti ma Pompei salvava la propria porta con una grande parata.
Al 65’ la squadra ospite triplicava. Contropiede impostato da Iacoponi che scambiava con Melchiorri passaggio di ritorno allo stesso Iacoponi il quale dalla destra effettuava un cross non preciso che stava per finire sul fondo ma l’incontenibile Panti arrivava sulla sfera e rimetteva al centro dell’area dove per l’accorrente Melchiorri (al quarto centro stagionale con i 3 gol messi a segno in campionato) era un gioco da ragazzi spingere in rete il comodo tap-in da pochi passi.
I locali nonostante il colpo del doppio svantaggio subito non si arrendevano buttandosi all’attacco. All’87 conclusione di Ludovisi respinta da Caracci. Il punteggio non si modificava più.
Nel Grottammare c’è grande delusione per aver mancato un obiettivo che era alla portata oltre che gratificante.

Questo il commento del tecnico rivierasco Giuseppe Malloni «Sono amareggiato per la gara giocata oggi dai miei. Avevamo costruito il passaggio del turno e dunque l’approdo all’eventuale finale vincendo a Fermo e non mi aspettavo questa gara odierna in cui ci sarebbe bastato un pari per centrare l’obiettivo, presa con leggerezza».
Soddisfatto invece il Mister ospite Roberto Mobili: «Sono soddisfatto per il raggiungimento della finale, puntevamo a vincere questa partirta, soprattutto con i ragazzi che hanno giocato oggi, con meno minutaggio nelle gambe. Nelle ultime tre giornate abbiamo dato una svolta e questo successo meritato ci permette di guardare avanti con fiducia».
La compagine rivierasca nonostante l’amarezza ha comunque inaugurato il Bar dello Sport all’interno del Pirani, inaugurazione alla quale hanno preso parte anche la terna arbitrale e la squadra cremisi.
Domenica la formazione di Malloni si ritufferà sul campionato (dove è reduce da due risultati utili consecutivi ed occupa la quint’ultima posizione in coabitazione col Real Metauro) dove nell’ultima giornata del girone d’andata e del 2010, ospiterà la Vis Pesaro (reduce dal pari interno con l’Atletico Piceno e alla quale domenica prossima mancheranno gli squalificati Pangrazi e Lorenzo Paoli) senza gli squalificati Adamoli (fermato per due giornate) e Chiavaroli ma nella speranza di trovare quei 3 punti che potrebbero consentirgli di uscire dalla zona play out.
Mentre il Tolentino in attesa di disputare la finale di Coppa Italia, proseguirà in campionato, il suo inseguimento al vertice (dove c’è il duo di testa Ancona-Fermana che domenica come già detto si affronteranno) dal quale dista 3 punti, giocando a Montecchio (dove finora ha vinto solo la Biagio Nazzaro).
In conclusione ricordiamo che il Grottammare piange da lunedì la scomparsa dell’attaccante classe 82 Daniele Tealdi (che ha indossato la casacca biancoceleste nella storica stagione 2007/08 poi culminata con la disputa dei play off) che in questa stagione era in forza a La Sabina (Promozione Lazio), deceduto in seguito ad un incidente motociclistico verificatosi sabato notte.

Questi i risultati scaturiti nei 2 Gironi Triangolari (Marche):
GIRONE A- 1° Giornata: Biagio Nazzaro Chiaravalle-Real Metauro 2-0. Ha riposato l’Ancona 1905.
2° Giornata: Real Metauro-Ancona 1905 0-1. Ha riposato la Biagio Nazzaro.
Da disputare la 3° Giornata di mercoledì 15 dicembre: Ancona 1905-Biagio Nazzaro (rinviata per neve al 22 dicembre). Ha riposato il Real Metauro (matematicamente eliminato).
Classifica Attuale: Biagio Nazzaro e Ancona 1905 3, Real Metauro 0.
Girone B- 1° Giornata: Fermana-Grottammare 2-4. Ha riposato il Tolentino.
2° Giornata: Tolentino-Fermana 1-0. Ha riposato il Grottammare.
3° ed ultima Giornata: Grottammare-Tolentino 1-3. Ha riposato la Fermana (aritmeticamente eliminata).
Classifica Finale: Tolentino 6, Grottammare 3, Fermana 0.
Finale Regionale (che era prevista per mercoledì 22 dicembre) rinviata in data da destinarsi e in campo neutro (da stabilire): Biagio Nazzaro o Ancona 1905 Vs Tolentino.
La vincente del trofeo regionale (vinto la scorsa stagione nelle Marche dalla Fermana che superò in finale la Vis Pesaro) a sua volta approderà alla fasi finali (con le altre vincenti regionali) della Coppa Italia Dilettanti , la cui vittoria varrebbe la promozione diretta in Serie D, così come vincere il proprio campionato d’Eccellenza o i play off nazionali (che danno ben 7 promozioni).

Programma 19°Giornata (Ultima d’Andata e del 2010),Eccellenza Marche di domenica 19 dicembre ore 14:30:
Ancona 1905-Fermana ; Atletico Piceno-Biagio Nazzaro ; Belvederese-Urbino ; Corridonia-Montegranaro ; Centobuchi-Urbania (anticipo di sabato 18) ; Elpidiense Cascinare-Real Metauro ; Fulgor Maceratese-Cingolana ; Grottammare-Vis Pesaro ; Real Montecchio-Tolentino ; Sangiustese-Fortitudo Fabriano.

Classifica: Ancona 1905 e Fermana 40, Tolentino 37, Elpidiense Cascinare 36, Corridonia 28, Biagio Nazzaro Chiaravalle 25, Fulgor Maceratese , Montegranaro e Vis Pesaro *24, Real Montecchio * 23, Cingolana * 22 , Urbania *21, Belvederese * 20, Fortitudo Fabriano 19 , Grottammare e Real Metauro 18, Atletico Piceno 16, Centobuchi * 15, Sangiustese * 13 , Urbino * 8.
*= Hanno 1a gara da recuperare il 22 dicembre. Queste le gare della 15° Giornata che furono rinviate: Belvederese- Vis Pesaro, Real Montecchio-Sangiustese (fu sospesa alla fine del primo tempo sullo 0-0, ma verrà rigiocata dall’inizio), Urbania-Cingolana ed Urbino-Centobuchi .

MERCATO FLASH: In casa Fermana al ritorno del centrocampista De Reggi (che aveva giocato già nelle ultime 4 stagioni in maglia gialloblu) e all’arrivo dell’altro centrocampista Bagalini, entrambi svincolati dalla Sangiustese va aggiunto l’acquisto del bomber Tomeo (la scorsa stagione giocava nel Potenza) che era in prova ma ora è stato tesserato dai canarini. Svincolato invece il centrocampista Buonocore.

A proposito della Sangiustese (in crisi societaria con un passaggio di proprietà da Pantanetti ad imprenditori sangiustesi per ora saltato) c’è da dire che oltre ai già citati Bagalini e De Reggi ha svincolato anche i vari: Schena, Pianese, Federico Angelini (acquistato dal Porto d’Ascoli) , Adami (un presenza ed un gol con la maglia rossoblu, ora in prova all’Ancona) Avallone e Gentili.
Il portiere Schena è approdato al Tolentino che ha a sua volta svincolato Giulietti il quale reclamava più spazio ed è tornato alla Cingolana. La squadra rossoblu dopo Lorenzo Gigli (passato alla Fulgor Maceratese) ha ceduto il difensore Piccini (In prestito all’Offagna), l’attaccante argentino Carca (svincolato ed approdato al Montegiorgio), il centrocampista Mazzi (in prestito al Victoria Strada) ed il portiere Gambadori il quale torna alla Castelfrettese.

L’Ancona 1905 ha svincolato l’attaccante Aquino prendendo la punta classe 85 Genchi (ex Giulianova, Manfredonia, Carpi, Matera, Virtus Casarano e Chieti, prima di approdare all’Ancona aveva iniziato questa stagione nel Nardò per poi passare al Messina) ed ha in prova l’attaccante Adami che come già detto si è svincolato dalla Sangiustese.
Il Grottammare sta trattando il centrocampista Oresti svincolato (così come D’Aniello) dalla Samb.
Ma la notizia più ad effetto di questi ultimi giorni di mercato è quella che riguarda l’Elpidiense (ex capolista ed attualmente quarta in classifica a -4 dal duo di testa) la quale ha svincolato il bomber Bugiolacchi (9 reti all’attivo finora in questa stagione) sostituendolo con l’ex punta di Grottammare, Centobuchi e Montegranaro Pierfrancesco Cardinali svincolatosi (così come Crocieri) dalla Fulgor Maceratese.
Il Montegranaro ha prelevato il terzino ex Centobuchi e Rimini Athos Capriotti che si è svincolato dalla Samb.
Sempre la Samb ha prestato all’Arquata il giovane attaccante De Signoribus rientrato dalla breve esperienza al Centobuchi.

Il Centobuchi ha ceduto l’attaccante De Florio al Porto d’Ascoli che già aveva prelevato Federico Angelini svincolatosi dalla Sangiustese. L’Atletico Piceno dopo Pelliccioni (accasatosi al Castelfidardo) ha ceduto anche Andrea Gabrielli tornato al Pagliare che ha acquistato anche il fantasista Giampaolo Ruggieri svincolato dall’Elpidiense.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 330 volte, 1 oggi)