ASCOLI PICENO – A margine di un incontro con la stampa abbiamo chiesto al sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli la sua opinione in merito alle accuse lanciate dal collega di San Benedetto del Tronto Giovanni Gaspari circa una “ascolanocentricità” (ci si perdoni la cacofonia) del nuovo Consiglio di Amministrazione della Start Spa, azienda di trasporti pubblici. Il Comune di San Benedetto starebbe pensando di annullare il contratto, da 500 mila euro, per il trasporto pubblico scolastico.

“Non ho molto da dire in proposito perchè non voglio alimentare polemiche – ha detto il primo cittadino ascolano – Ma quello che è stato composto è un ottimo Consiglio di Amminitrazione, e da parte nostra abbiamo interpellato la Regione, che è di centrosinistra, e raccolto il parere dell’assessore Sandro Donati“.

Un Donati che dunque acconsente, e un Gaspari invece furioso?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 229 volte, 1 oggi)