SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Arriva il vino analcolico. Occasione di degustazione del nuovo ritrovato è la cena organizzata per martedì 14 dicembre alle ore 20 con la Federazione Italiana Cuochi della provincia di Ascoli Piceno, presso l’Istituto alberghiero sito in piazza monsignor Sciocchetti.

Sul vino si è parlato sempre tanto, nel bene e nel male. Sicuramente in questi ultimi anni è stato parecchio rivalutato per le sue proprietà salutari in quanto, bevuto nella giusta quantità, non è nocivo, anzi.

Poiché nel vino l’imputato di nocive conseguenze è l’alcol, molti sostengono che la scelta commerciale di produrre un vino senza alcol sia davvero importante e risolutiva, in quanto il prodotto conserva tutte le altre importanti proprietà.

Alla serata parteciperanno in veste di relatori Mario ed Edo Butteri, titolari dell’azienda Indal 2000 di San Benedetto del Tronto, importatrice per l’Italia di vini analcolici.

Nel corso dell’incontro questi innovativi prodotti saranno presentati, degustati e dibattuti in collaborazione con alunni e docenti dell’Ipssar.

L’evento è stato reso noto dal presidente della Federcuochi picena, lo chef Alessandro D’Addazio, che ha espresso a nome dell’Associazione, ed in particolare al professor Sgattoni, la propria gratitudine per la disponibilità offerta all’organizzazione della serata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 320 volte, 1 oggi)