SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La presidente Giulietta Capriotti ha convocato il Consiglio comunale per giovedì 16 dicembre alle ore 18,30. In caso di seduta deserta, il civico consesso è chiamato a riunirsi in seconda convocazione per il giorno successivo, venerdì 17 dicembre, alle 21,30. Dodici i punti all’ordine del giorno. Tra essi si segnalano:

– La proposta di chiudere l’annosa vertenza che vede contrapposti il Comune e l’associazione di imprese CIEP per la gestione del parcheggio interrato del plesso scolastico del Paese alto. La proposta prevede che rimangano di proprietà comunale 58 stalli di sosta e vengano ceduti alla CIEP i restanti 118 stalli da adibire a parcheggi interrati, anche in forma di box auto. Il privato si farebbe carico di tutte le spese di frazionamento e acquisto ed effettuerebbe lavori di adeguamento e manutenzione della scuola del Paese Alto per un importo di circa 30.000 euro.

– Sempre per quanto concerne l’area dove sorge la scuola “Marchegiani”, la proposta di acquistare una quota dell’appartamento sovrastante l’accesso carrabile da via Conquiste al prezzo di 25.000 euro, operazione necessaria secondo la giunta per valorizzare gli interventi di consolidamento sull’immobile già effettuati dal Comune per la messa in sicurezza del passo carrabile.

– L’adozione definitiva della variante al Piano regolatore per consentire l’avvio dei lavori, da parte della CIIP spa, di realizzazione di collettore fognario e di impianto di sollevamento in zona Ragnola.

– L’adozione di criteri per definire gli obblighi derivanti dalle convenzioni urbanistiche scadute relative ai piani di lottizzazione. E’ infatti problema diffuso in tutta Italia la mancata attuazione degli impegni assunti dai costruttori in fatto di opere di urbanizzazione e di cessione di aree per gli standard e si cerca una soluzione bonaria che eviti le azioni coattive, costose e dagli esiti sempre incerti. Si propone quindi, qualora possibile, di stipulare una nuova convenzione che preveda l’ultimazione delle opere di urbanizzazione e un nuovo piano di lottizzazione che preveda la cessione di aree localizzate all’esterno della lottizzazione. Se questo non è possibile, le aree da cedere potranno essere monetizzate stabilendo che i proventi saranno impiegati per l’acquisto e/o l’attrezzatura di parcheggi e verde.

– Due proposte di modifica del regolamento edilizio comunale. Una per ampliare l’obbligo di reperire i parcheggi per attività commerciali e direzionali non solo nelle superfici scoperte del lotto ma anche nel sottosuolo delle relative aree pertinenziali, utilizzabili senza restrizione alcuna durante tutto l’orario di apertura delle attività. La seconda per consentire, anche alla luce delle innovazioni tecnologiche nel frattempo intervenute in materia di impianti termici ecocompatibili, una deroga all’obbligo di realizzare canne fumarie con sbocco alla sommità dell’edificio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 352 volte, 1 oggi)