clicca sulla destra per vedere le interviste, sulle icone rettangolari

TABELLINO  Fabi Shoes Montegranaro- Bennet Cantù: 83-93.
FABI SHOES MONTEGRANARO
: Ford 27, Jones 3, Nasini ne, Antonutti 5, Cavaliero 10, Maestranzi 10, Ray 12, Canavesi ne, Cinciarini 2, Ongenaet ne, Ivanov 14. All.: Stefano Pillastrini.
BENNET CANTU’
: Micov 17, Ortner 2, Markoishvili , Leunen 11, Marconato 9, Mazzarino 24, Mian 8, Diviach ne, Tabu , Maspero ne, Abass ne, Green 22.  All: Andrea Trinchieri.
Arbitri
: Paolo Taurino, Marco Giansanti ed Emanuele Aronne.Note: parziali 17-21; 23-25 (40-46); 17-21 (57-67); 26-26 (83-93). Tiri da due Montegranaro 28/48, Cantù 22/30; tiri da tre Montegranaro 6/15, Cantù 11/22; tiri liberi Montegranaro 9/16, Cantù 16/18; assist Montegranaro 11, Cantù 5; stoppate Montegranaro 1, Cantù .
Usciti per cinque falli: Marconato (C) al 38’ (74-83), Cavaliero (M) al 39’ (80-87).
Spettatori: 2900

PORTO SAN GIORGIO – Un sabato sera da dimenticare per i ragazzi di coach Pillastrini, protagonisti di una pesante sconfitta casalinga contro un’eccepibile Cantù. Dopo una gara equilibrata, persa all’ultimo canestro in trasferta a Brindisi, ci si aspettava una reazione grintosa del roster gialloblu, ma la Sutor scesa in campo davanti ai suoi tifosi è apparsa spenta e alquanto arrendevole. Nonostante la prestazione strepitosa di Ford che chiude con 27 punti e 10 rimbalzi, la buona percentuale al tiro (58%) e le 23 palle recuperate, ciò che palesemente è mancato è la voglia di portare a casa la vittoria, la determinazione che ha sempre contraddistinto questa squadra fischiata alla fine dai suoi tifosi, forse ingiustamente. Di certo la perfezione di Cantù sia in difesa che in attacco ha determinato il risultato.

Vittoria voluta e meritatissima per i brianzoli che subito partono bene trascinati da uno straordinario Mazzarino (24 punti, 2/2 da due, 6/9 da tre e 2/2 ai liberi), chirurgico nei momenti caldi del match. A controbatterlo c’è Ford con i suoi funambolici voli a canestro, coadiuvato da Antonutti, in campo al posto di Ivanov. Una buona difesa gialloblu contiene i colpi, ma il pasticcio sotto canestro negli ultimi secondi del primo quarto, concede un facile contropiede ad un ottimo Micov che chiude 17-21. Ed è proprio lui a riaprire i giochi, tentando la fuga, fermata da un momento di lucidità della Fabi che riporta la parità. Addirittura Ray firma il sorpasso con un’azione da 2+1 fallo (36-35). Il momento magico dura poco però, per Cantù arrivano i rinforzi dalla panchina con un micidiale Mian da tre. Continua la corsa il solito Mazzarino, segue il play brianzolo Green ed infine arrivano i due punti di Ortner. Ivanov accorcia e si va al riposo lungo 40-46.

Al rientro Cantù sempre più determinata, benchè priva di Markoishvili per infortunio, mette a segno in soli due minuti un parziale di 0-7. Protagonista della fuga stavolta è Leunen, finora in ombra, aiutato da Green che segna il massimo vantaggio del + 13 (52-65). Gli assoli di Ford aggrappano i gialloblu alla partita, una bomba di Cavaliero riaccende le speranze ma Marconato chiude il periodo 57-67.

Nell’ultimo quarto c’è un flebile tentativo di rimonta della Fabi. Inizia Ray, seguito dall’immancabile schiacciata di Ford infine la tripla di Maestranzi regala il -6 (64-70). Ma Cantù rispedisce al mittente e Mazzarino non perdona con le sue micidiali triple, complice la blanda difesa su di lui di Ray e Cavaliero, si arriva così al 71-83. Dalla lunga distanza  ritorna Maestranzi e il copione già visto di Ford ricuce (78-83). Con poco più di un minuto da giocare, alla Sutor non resta che affidarsi ai falli sistematici. Precisa la risposta dalla lunetta di Green prima e Mazzarino poi che concludono per 83-93, offrendo una lezione di vero basket ai padroni di casa e conquistano i due punti che porta la squadra di coach Trinchieri ai piani alti della classifica.

Sarà una settimana impegnativa per i ragazzi di Pillastrini per non fallire contro la Pepsi  Caserta, attesa il prossimo sabato sempre in prima serata sul parquet del Palasavelli, stavolta davanti le telecamere di Sky.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 135 volte, 1 oggi)