ASCOLI PICENO – Ballerino in grandi produzioni quali  “Buona Domenica”, con le coreografie di Garrison,  e “Ma il cielo è sempre più blu” con Giorgio Panariello; coprotagonista con Vanessa Incontrada di “Alta società”, diretto da Massimo Romeo Piparo; partecipa a ” Domenica In”, condotto da Pippo Baudo e da Lorena Bianchetti, ed alla fiction di canale 5 “Vivere”.

Ma è con il musical che si afferma definitivamente: Grease, con Lorella Cuccarini, West Side Story, Rent, La febbre del sabato sera, La bella e la bestia, The last five years, Hairspray, Montecristo, Jesus Christ Superstar (in scena al Ventidio Basso di Ascoli Piceno il 18 e 19 gennaio) ne sono un esempio.

Stiamo parlando di Cristian Ruiz, ballerino, cantante attore, volto noto insomma dello spettacolo, originario di San Benedetto. Ecco l’intervista esclusiva a Rivieraoggi.itCr

Nato a San Benedetto, viaggi molto per lavoro. Che effetto fa ogni volta tornare a casa dopo tanto girovagare?

Tornare a San Benedetto ogni volta è come una sorta di rinascita, i ritmi lenti, le persone cordiali, la totale assenza di traffico, è come un balsamo dopo tutto il caos di Roma o di Milano. In generale le marche sono una regione dove so che tornerò stabilmente un giorno…. magari per la pensione! Mi sembra tutto così alla portata di mano e la qualità della vita è di gran lunga superiore di tante altre regioni italiane.

Tra musica e danza, quale dei due mondi ti appartiene di più?

In questo momento la musica, per forza di cose, con il passare degli anni la capacità fisica di potersi esprimere col corpo viene meno, mentre trovo che la mia voce sia migliorata, più matura, certo, studio quasi ogni giorno sia canto che danza, ma sento sempre di più il richiamo musicale… anzi, potendo essere sincero mi sto dedicando molto alla prosa in questo momento…

Teatro o TV?

Decisamente ed assolutamente teatro…. la tv sta andando in una direzione che non mi piace per niente… troppo lontana da me…. troppo dedita ad assecondare gli istinti più bassi del publico, forse vedremo uno spiaglio con De Filippo interpretato dalla Melato e Ranieri?

West Side Story, Grease, Rent, Jesus Christ Superstar, La febbre del sabato sera, a quale musical sei legato di più?

Volendo dire un’ovvietà sono legato a tutti questi spettacoli per ragioni differenti, Jesus ha delle musiche intramontabili, non mi stanca mai rappresentarlo. ma Rent è nel mio cuore per il messaggio di amore incondizionato che manda.

Quale vorresti interpretare?

Se avessi l’età giusta mi piacerebbe Spring awakening tratto da Risveglio di primavera di Wedekind, il mio preferito, The last five years di Jason Robert Brown l’ho già messo in scena… con grande soddisfazione.

In Jesus Christ Superstar hai rivestito il ruolo prima di Erode poi di Simone. A quale dei due personaggi ti senti più vicino?

Sono due personaggi talmente diversi… Simone è vocalmente e fisicamente più una sfida… ogni sera serve sempre più energia per interpretare un personaggio che a tutti gli effetti è un terrorista del suo tempo, Erode è più divertente… ma quelle zeppe erano un incubo!

Restando in tema religioso..come sei approdato al buddismo e perché?

Nel 2000 una mia collega mi parlò di Buddismo, stavo passando un periodo difficile privatamente e paradossalmente di grande soddisfazione professionale, il buddismo mi ha insegnato ad accogliere il bioritmo della vita come un grande dono, come la salute e la malattia, il giorno e la notte, mi ha insegnato a guardare ogni giorno la mia vita e a rimboccarmi le maniche per cambiare ciò che mi rende infelice.

Hai studiato a lungo negli Stati Uniti. Cosa ricordi di quel periodo?

Sono stato negli USA per vari periodi ma staccati fra di loro, li il mondo dello spettacolo ha un giro di soldi molto grande, viene preso con tanta serietà, esistono pochissime veline e politici che fanno spettacolo, gli artisti sono generalmente trattati con grande rispetto, l’altra faccia della medaglia è che c’è una concorrenza spietata e non vengono ammessi errori.

Dovendo scegliere..Usa o Italia?

Dovendo scegliere…. Regno Unito… il giusto compromesso, è ancora Europa ma con quel piglio anglosassone che non guasta…

A cosa stai lavorando attualmente?

Il lavoro di un attore si basa principalmente sulla lettura di copioni e testi, ora ne sto leggendo molti, sarò impegnato in un altro musical da marzo in poi ma non ne posso ancora parlare, ed ora la mia mente (e il corpo direi) è occupata al 90% su Jesus Christ Superstar… una bella sfida no?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.042 volte, 1 oggi)