GROTTAMMARE – Una giornata dedicata ai diritti umani quella di venerdì 10 dicembre, che coinvolge scuole e cittadinanza, , in occasione del 62mo anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani (10 dicembre 1948).

La giornata dei diritti umani parte nella mattinata alle 9 nelle classi della scuola media dell’ISC Leopardi, per proseguire nell’aula magna dell’Istituto “Fazzini-Mercantini”, alle 11, con la proiezione del documentario “Nìguri” alla presenza del regista, Antonio Martino, che animerà il dibattito con i giovani, a fine proiezione; si concluderà in serata,  nella sala consiliare del municipio, dove a partire dalle ore 21 si terrà la replica del documentario, sempre alla presenza dell’autore. L’incontro serale è aperto a tutta la cittadinanza (ingresso libero).

L’assessore Daniele Mariani per l’occasione, di concerto con i dirigenti scolastici dell’ISC “Leopardi” e del “Fazzini/Mercantini”, ha predisposto la distribuzione di un opuscolo ai ragazzi di entrambe le scuole, che riporta gli articoli della Dichiarazione universale dei diritti umani, la prima parte della Costituzione Italiana e un breve focus sulla realtà comunale dei  settori della cooperazione, fratellanza e integrazione sociale.

“Nìguri” (50’, 2009) descrive la realtà calabrese dei campi di accoglienza per extracomunitari, focalizzando l’attenzione dello spettatore su alcuni quesiti, come “Siamo davvero pronti ad accogliere queste persone nel nostro Paese”, e ancora, “Come abbiamo fatto, noi italiani, a dimenticare il nostro non così lontano passato di emigranti?”. Il microcosmo di un piccolo villaggio calabrese, dove ha sede uno dei più grandi centri di accoglienza d’Europa, riflette quello che succede nel macrocosmo d’Italia: paura delle diversità, diffidenza e il dubbio se e come accogliere tutta questa gente disperata che raggiunge le nostre coste.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 107 volte, 1 oggi)