SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “E’ la peggiore amministrazione provinciale che potessimo aspettarci”. Ad affermarlo, con forza, è il consigliere del Pd a Palazzo San Filippo Lucio D’Angelo che assieme al capogruppo Emidio Mandozzi e al segretario provinciale democratico Antimo Di Francesco è tornato a sponsorizzare gli incontri, tutt’ora in corso, con gli amministratori e i dirigenti di centrosinistra del territorio. “Non ci sono prospettive, gli assessorati svuotati ed in parte inutili, come quelli al Turismo, all’Agricoltura e alla Formazione. Nel caso il Governo cadesse, auspicheremmo in una candidatura di Celani al Parlamento per poter tornare alle elezioni e provare a riconquistare la Provincia”.

Intanto, dopo quelli di Offida, Ascoli, Pagliare e San Benedetto (svoltosi proprio giovedì), prosegue l’appuntamento di confronto che si concluderà martedì 14 dicembre alle 21 nel municipio di Rotella.

“I tagli della Finanziaria – spiegano i tre – mettono a rischio qualità e quantità dei servizi erogati. A soffrire settori strategici come il Sociale e i trasporti pubblici. Vogliamo definire la nostra strategia politica calibrando gli obiettivi rispetto alle reali necessità del territorio. Ci stiamo confrontando per elaborare delle proposte forti e concrete capaci di rilanciarci, indicando anche un’alternativa al governo di centrodestra nella nostra Provincia”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 155 volte, 1 oggi)