ASCOLI PICENO – In perfetto equilibrio su un vertiginoso stiletto con zeppa e mantella avorio che riporta ad atmosfere fiabesche: si è presentata così la bellissima Malika Ayane al pubblico di Ascoli che martedi 7 dicembre, ha assistito all’unica tappa marchigiana del suo “Grovigli special tour edition“.

Due ore di spettacolo durante il quale l’artista ha letteralmente stregato il pubblico del Ventidio Basso, conivolgendolo in un surreale gioco di ambientazioni: dalla scenografia, alle luci, al velocissimo cambio di look, (degno di una performance di Arturo Brachetti)  tutto fa da cornice al caldo e sensuale timbro di voce di Malika, che apre il concerto con il suo ultimo singolo “Thoughts and clouds”, da ottobre hit che imperversa nelle radio.

La sua timidezza mentre parla con il pubblico, sembra improvvisamente scomparire non appena partono le note delle sue  “Sospesa” e “Satisfy my soul”: Malika si trasforma, da imbarazzata diventa regina della scena, con la sua mimica e gestualità accativante, si muove sul palco fra altalene  e tende lurex in stile club jazz anni 50′, duettando con Marco Guerzoni, uno dei coristi della band, in “Little brown bear”, canzone scritta e cantata a due voci con Paolo Conte.

“”Un pubblico bravissimo e intonato” – commenta l’artista, quando “gioca” al karaoke lasciando cantare al pubblico del Ventidio “La prima cosa bella ” e “Contro Vento“: si diverte e fa divertire, la platea balla sui suoi pezzi più ritmati come “Feeling Better”, canzone che l’ha lanciata nel mondo discografico.

Tra gli applausi, le presentazioni dei sette membri della band e i saluti, il sipario si chiude mentre dietro suonano ancora le note di “Ricomincio da qui” ma si riapre poco dopo e la bellissima “Hello!”, canzone duettata con Cesare Cremonini, compagno di vita di Malika da un anno, conclude in bellezza la serata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 151 volte, 1 oggi)