Da Riviera Oggi in edicola

Tabellino
Serie B1 Maschile (Girone B): Cityposte S. Benedetto – Universal Carpi 3-1 (22-25; 25-19; 25-19; 25-18).
Cityposte San Benedetto: Marcatili n.e., Traini n.e., Cacchiarelli (L), Medori, Mair, Gaspari 10, Mancini 15, Zagaria 9, Fabbiani 18, Del Brocco n.e, Ollari, Baldasseroni 22. All. Massimo Ciabattoni.
Universal Carpi: Rossi 5, Benaglia n.e, De Marco 12, Cardona 21, Trentin (L), Cipriani n.e, Piccinini 12, Grilli 1, Verrini n.e, Mulatero, Vecchi 10, Blasi 2. All. Molinari.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nei giorni precedenti la gara, davvero, l’appuntamento contro l’Universal Carpi si presumeva impegnativo per la Cityposte, vista la presenza nelle fila avversarie del cubano ex serie A1, Maikel Cristobal Cardona, con 12 anni di esperienza, molti dei quali passati a Cuneo come centrale titolare, che in A1 ha fatto 2000 punti e 641 muri. Inoltre, Carpi aveva una buona posizione in classifica con 12 punti acquisiti contro i 5 di San Benedetto.

La partenza nel primo set non fa presagire nulla di buono, visto lo 0-5 iniziale che fa davvero male, perché ricorda alcuni momenti negativi vissuti in non poche gare precedenti.  Ma la Cityposte tiene il ritmo della partita e si porta al pareggio sull’8-8. Carpi mette a segno diversi break che i Rossoblu riescono a colmare (8-11, 13-13,13-18, 19-19). Sul 22 pari, però, l’ultimo break avversario è fatale. Lo 0-3 chiude definitivamente la rincorsa sambenedettese: 22-25.

Il secondo set  mostra da subito la mentalità giusta e l’approccio efficace alla partita dei ragazzi di Ciabattoni. L’andamento del match è di grande equilibrio fino al 14-14, poi ci pensa Baldasseroni con una grande prestazione a dare gli stimoli giusti alla squadra: conquista i tre punti consecutivi (due in battuta) che incanalano gli sforzi rossoblu sulla via dell’acquisizione del set (25-19).

Considerevole lo sprint iniziale nel terzo parziale, dove la squadra sambenedettese si porta avanti di tre lunghezze e dove Mancini si distingue nella gestione degli attacchi rapidi e di quelli alti, sfruttando spesso e volentieri il muro di Cardona con ottimi mani-out. Il vantaggio viene mantenuto e i giocatori avversari più temuti vengono ben contenuti dai padroni di casa: Cardona segna diversi punti, ma è anche spesso costretto all’errore o tenuto da muro e difesa, ben schierati; De Marco, conclude il set con una bassissima percentuale in attacco. E’ proprio quest’ultimo che, con due errori non consecutivi, fa aumentare il vantaggio della Cityposte (19-14, 21-15) che si avvia a chiudere il set sul 25-19.

Anche nell’ultimo parziale la Società rossoblu sembra avere la meglio sugli ospiti grazie ad un parziale di 4-0 firmato Zagaria-Mancini (11-6). Purtroppo, un calo di concentrazione dei nostri favorisce la risalita di Carpi, che da 13-8 passa al 14 pari e supera per prima la soglia del secondo time-out tecnico (15-16). San Benedetto, forte dei motivati Baldasseroni e Fabbiani, recupera lucidità e motivazione e, con un intenso gioco di squadra, s’invola verso la conquista della partita (25-18).

E’ una vittoria che solleva il morale. Ora però è necessario iniziare a vincere anche fuori casa e la Cityposte proverà a spezzare la serie negativa delle trasferte proprio domenica 12 Dicembre a Cagliari.

Il fine settimana ha inoltre portato un’ottima prestazione anche per le ragazze della Seconda Divisione della CityPoste, allenate da Jana Kruzikova e coadiuvate da Francesco Quercia, che sono andate a vincere 3-0 a Ripatransone portandosi a 10 punti in classifica. Le ragazze tutte giovanissime, per lo più classe 1996-1997, sono le stesse che lo scorso anno hanno meritato il terzo posto nel campionato regionale vestendo le divise della Truentum Volley Under 14.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 402 volte, 1 oggi)