SAN BENEDETTO – Vittoria indispensabile per il morale del popolo rossoblu che di mercoledí pomeriggi lascia parecchi spazi vuoti sui gradoni ma si fa comunque sentire.
Che il cambio di allenatore porti fortuna ai rossoblu è ormai storia nota, ma la grinta tirata fuori dalla Samb al Riviera contro il Miglianico è decisamente una novità. I ragazzi del neo allenatore Boccolini hanno infatti sfatato non solo il “famigerato” Riviera dove non si vinceva mai, ma hanno dimostrato di saper “tirare fuori gli attributi” come gli è stato richiesto ultimamente dai tifosi, contrariando tutti i pronostici e portando a casa 3 punti.
I primi ad essere sorpresi sono infatti i tifosi rossoblu che oggi non hanno riempito la curva come solo loro sanno fare, ma quelli che c’erano hanno incitato Ogliari e compagni a non mollare fino al 90’ minuti. E i loro sforzi sono stati finalmente gratificati.
Merito senza dubbio dei nuovi acquisti che hanno fin da subito dimostrato di essere meritevoli di indossare la maglia rossoblu e di Covelli, che dopo tante critiche ha siglato il gol della vittoria. Gol tanto atteso che ha fatto trepidare i sambenedettesi sugli spalti facendogli temere il peggio.
Il primo tempo si è infatti concluso con un pareggio che poco ha convinto la curva che comunque non ha mai smesso di crederci. Al 10’ minuto della ripresa Covelli finalmente segna e la Curva Nord si scatena in avanti con l’immancabile coro porta fortuna ”…e tanto già lo so, sempre con te sarò e mai ti lascerò!”. Ma la Samb negli ultimi mesi ha insegnato a non adagiarsi sugli allori, di non dare per scontata una vittoria dopo il primo gol.
All’ingresso di Pazzi la tifoseria si scatena, il bomber è tornato in campo e il popolo rossoblu vuole una sua magia per chiudere la partita. La Samb lotta con il cuore per segnare ancora e mantenere il risultato e i tifosi pure. Vedono finalmente la grinta, la voglia di portare a casa i tre punti con le unghie e con i denti e finalmente l’arbitro fischia la fine dell’incontro. La Samb vince per la prima volta nel nuovo “gioiellino” Riviera, davanti ad un pubblico in delirio. “Che partita!!! Bravi, bravi tutti” urla dalla gioia una ragazza. Che sia l’inizio di una nuova Samb? I tifosi non possono ancora saperlo. Ma questa è senza dubbio una squadra che piace.
Ed intanto le loro menti sono proiettate a domenica prossima quando i sambenedettesi partiranno alla volta della tanto attesa trasferta di Teramo, aspettando con ansia l’ultimo verdetto di domani mattina. Se la trasferta verrà confermata, non ci saranno scusanti, il popolo rossoblu è obbligato a seguire i propri beniamini per dimostrargli tutto l’amore che solo loro sanno dare. Quella contro il Teramo sarà la prova del 9 per dimostrare a tutta la città che il primo posto non è ancora un sogno irraggiungibile perché quando la Samb vuole, può tutto.
 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 758 volte, 1 oggi)