SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Parcheggi a più piani in Via Pasubio, con passaggi rialzati capaci di metterli in collegamento. Se ne è discusso nella Commissione Urbanistica di lunedì sera, dopo che la giunta ha approvato la settimana scorsa tale ipotesi.

Così si arriverebbe ad eliminare il paradosso delle zone nate a destinazione artigianale che tuttavia da molti decenni hanno ricoperto a tutti gli effetti il ruolo di zone residenziali, senza averne però i servizi pubblici necessari.

Tutt’oggi però i posti auto non basterebbero per attuare la variante urbanistica e rendere residenziali quelle zone. Ecco allora il concretizzarsi di una variante che crei nuove zone di sosta pianificate a silos, in contatto mediante delle strutture sopraelevate.
La Commissione è inoltre tornata a disquisire sulla questione del residence Acquamarina, per il quale alcuni residenti confinanti hanno chiesto la revisione delle decisioni in merito alle altezze. “Non supererà i 14 metri”, ha assicurato il sindaco Gaspari, rivolgendosi ai cittadini presenti nella Sala consiliare.

Infine, l’ultimo punto all’ordine del giorno riguardava l’iter tecnico per il riassetto funzionale del porto. Il protocollo d’intesa tra Regione, Capitaneria e Comune è già stato firmato nel febbraio scorso ricevendo l’ok da parte del Consiglio superiore dei lavori pubblici.

Il progetto verrà quindi pubblicato sul Bur e ci saranno 50 giorni di tempo per presentare le osservazioni, prima dell’approvazione finale di Palazzo Raffaello.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 243 volte, 1 oggi)