TERAMO – Il servizio di assistenza e trasporto disabili per i ragazzi delle scuole superiori passa di competenza dai Comuni alla Provincia. L’ente ha deciso infatti di gestire il servizio ad oggi di competenza delle amministrazioni comunali. Si comincia con Teramo dove il contratto è già scaduto e la Provincia ha bandito la gara al posto del Comune previo accordo con i vertici dell’amministrazione.

Il provvedimento assunto dall’assessorato alle Politiche Sociali, che nei mesi scorsi aveva approntato il nuovo regolamento dei “servizi di assistenza scolastica qualificata e di trasporto a favore degli studenti diversamente abili” approvato dal Consiglio il 3 agosto, prevede che la nuova gestione cominci dal prossimo 7 gennaio.

“Considerato che è la Provincia a pagare il servizio in compartecipazione con la Regione – ha affermato il vicepresidente Renato Rasicci – e visto che abbiamo avviato un  nuovo percorso teso a razionalizzare la spesa e a migliorare le attività a favore dei disabili, è più logico che anche la gestione rimanga in capo all’ente in maniera da ottenere delle economie di scala e da intraprendere tutte quelle attività di controllo indispensabili per valutare efficacia ed efficienza del servizio  agli utenti”.

Si comincia, quindi, con il Comune di Teramo, dove è già scaduto il contratto. All’amministrazione comunale del capoluogo sono state liquidate le somme spettanti per l’anno passato, salvo i dovuti conguagli, ed è stata bandita la gara per assicurare il servizio di assistenza a 43 disabili e quello di trasporto a 5 studenti: spesa prevedibile per il 2010 circa 900 mila euro.

“Un’assunzione di responsabilità che comporterà una mole di lavoro maggiore – ha concluso Rasicci – ma che ci consentirà di avere un rapporto diretto con le cooperative sociali e le imprese che svolgono queste attività, verificando condizioni e tariffe, assicurando una maggiore omogeneità, anche in termini di qualità, delle attività di assistenza”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 103 volte, 1 oggi)