Risultati della 16° giornata d’andata, domenica 5 dicembre :Biagio Nazzaro Chiaravalle-Belvederese 2-0 ( 57′ Juan Daniel Colella, 87′ Camilletti) ; Centobuchi -Real Montecchio (giocata sabato) 2-1 (12′ autorete di Tiburzi [R.M.], 15′ Lunerti, 50′ Caselli ) ; Cingolana-Urbino 1-0 (67′ Simoncelli) ; Fermana -Grottammare 2-0 (al 13′ Fiorotto, 90′ Martorana) ; Fortitudo Fabriano-Ancona 1905 1-2 (18′ autorete di Marchi, 43′ Mattia Santoni, 65′ Ferretti [F.F.] ) ; Montegranaro-Fulgor Maceratese 2-2 (43′ Sanda, 47′ Testa, 49′ Sanda, 75′ Cacciatori) ; Real Metauro-Atletico Piceno 4-0 (38′ Cipolla, 72′ A. Marani, 82′ e 84′ Cipolla) ; Sangiustese-Elpidiense Cascinare 0-2 (4′ Bugiolacchi, 11′ Cacciatore su rigore) ; Tolentino-Corridonia 2-1 (51′ Dell’Aquila [C], 68′ Mauro Puglia, 82′ Iommi ) ; Vis Pesaro-Urbania 2-0 (42′ Omiccioli, 86′ Torelli).
Classifica: Ancona 1905 ed Elpidiense Cascinare 36, Fermana 34, Tolentino 31, Corridonia 27, Biagio Nazzaro Chiaravalle 24, Vis Pesaro * 23, Montegranaro 22, Cingolana * e Real Montecchio * 21, Fulgor Maceratese 18 , Belvederese *, Fortitudo Fabriano e Real Metauro 17, Urbania * 15, Atletico Piceno e Grottammare 14, Centobuchi * 13, Sangiustese * 12 , Urbino * 8.

*= Hanno 1a gara da recuperare il 22 dicembre (stesso giorno della finale regionale di Coppa Italia d’Eccellenza vinta lo scorso anno dalla Fermana e che quest’anno vedrà difronte Biagio Nazzaro o Ancona 1905 e Grottammare o Tolentino): Belvederese- Vis Pesaro, Real Montecchio-Sangiustese, Urbania-Cingolana ed Urbino-Centobuchi .

Prossimo turno, 17° Giornata (3° Turno infrasettimanale) di mercoledì 8 dicembre ore 14:30:Ancona 1905- Real Metauro ; Atletico Piceno-Montegranaro ; Belvederese -Cingolana ; Corridonia -Fermana ; Elpidiense Cascinare-Tolentino ; Fulgor Maceratese-Vis Pesaro ; Grottammare-Biagio Nazzaro ; Real Montecchio-Fortitudo Fabriano ; Sangiustese-Centobuchi ; Urbania-Urbino.

MONTEPRANDONE- La 16° Giornata del massimo campionato regionale è andata in archivio con 9 successi (di cui due esterni, quelli a Fabriano e Monte San Giusto delle capoliste Ancona ed Elpidiense) ed un solo pareggio.
I VERDETTI DELLA GIORNATA:

TESTA-In vetta resta tutto invariato visto che hanno vinto tutte le prime quattro. Le capoliste Ancona 1905 ed Elpidiense Cascinare hanno espugnato non senza soffire, rispettivamente Fabriano e Monte San Giusto. Vittorie interne per Fermana e Tolentino che sono rimaste rispettivamente a -2 e a -5 dal duo di testa in classifica. I canarini hanno riscattato il ko di Castel di Lama, battendo col classico punteggio all’inglese (2-0) il Grottammare in una gara con due espulsi uno per parte (Oddi e Fiorotto allontanati erroneamente dal Signor Pompei di Pesaro al posto di Alagia ed Attorresi che avevano animato la rissa venutasi a creare), mentre i cremisi hanno fatto loro in rimonta il derby maceratese e dei tanti ex ( tutti nel Corridonia: il tecnico Ciarlantini, Marasca, il bomber Nerpiti, l’altro attaccante Dell’Aquila che aveva portato in vantaggio i rosso-verdi prima della rimonta cremisi, Barucca, Raffaeli e Taglioni) col Corridonia (che era reduce da 6 risultati utili consecutivi e che in trasferta aveva perso finora solo ad Urbania), chiudendo la gara in superiorità numerica (appena dopo il gol partita di Iommi, all’83’ è stato espulso nelle file ospiti l’ex Nerpiti per proteste) e conservando così il quarto posto.

PLAY OFF/ CENTRO CLASSIFICA-Vittorie importanti per Biagio Nazzaro (al terzo risultato utile consecutivo e a segno per la terza giornata consecutiva l’argentino Colella) che ha battuto tra le mura amiche la neopromossa Belvederese, rimanendo al sesto posto ma stavolta solitario a -3 dalla zona play off, e Vis Pesaro che ha fatto suo il derby (pesarese) con l’Urbania in una sfida molto sentita dall’attuale tecnico vissino Pazzaglia che la scorsa stagione condusse i ducali al terzo posto (e dunque ai play off). I biancorossi che devono recuperare la gara di Belvedere Ostrense sono ora settimi a -4 dalla zona play off. E’ ottavo invece il Montegranaro (al terzo risultato utile consecutivo) al quale non è bastata la doppietta del solito straordinario camerunense Sanda (al settimo centro stagionale) per battere una tenace Fulgor Maceratese (al quarto risultato utile consecutivo) capace di rimontare per ben 2 volte i gialloblu costringendoli al loro secondo pareggio per 2-2 consecutivo (dopo quello di Grottammare). Dietro alla squadra di Pasqualino Minuti a pari punti col Real Montecchio (al terzo ko esterno consecutivo , dopo quelli di Corridonia e Cascinare) c’è la Cingolana (al suo terzo risultato utile consecutivo) che in attesa di recuperare la partita di Urbania ha battuto di misura tra le mura amiche il fanalino di coda Urbino.

CODA- In coda solo due novità : il Real Metauro che ha rifilato un pesante poker (tripletta del bomber Cipolla) all’Atletico Piceno esce dalla zona play out e l’Urbania (che finora ha fatto 1 solo punto in trasferta, a Calcinelli) sconfitta a Pesaro ci rientra; davanti al fanalino di coda Urbino (che è reduce da 4 ko consecutivi e non vince dalla prima giornata ossia da 15 turni, ma deve recuperare la gara interna col Centobuchi) c’è ora la Sangiustese (che non vince da 13 partite, anche se una quella di Montecchio deve recuperarla) al terzo ko consecutivo, sconfitta in casa (dove non vince dalla 2° giornata) dall’Elpidiense e scavalcata in classifica dal Centobuchi vittorioso nell’anticipo di ieri e suo prossimo avversario. La squadra di Marcaccio che si sente danneggiata dagli arbitri (anche nella gara con l’Elpidiense ha lamentato torti arbitrali soprattutto nella persona del Patron Pantanetti che si è detto ormai stufo) dunque ora come ora è addirittura fuori anche dalla zona play out e se il campionato terminasse così sarebbe retrocessa direttamente in Promozione. I rossoblu oltre che problemi di classifica hanno anche il discorso societario in ballo, dopo il fallimento di quest’estate che ha ha portato la Sangiustese (che la scorsa stagione si rivolse a fabrizio corona che gli fece da testimonial) dalla seconda divisione (dove la squadra rossoblu, prima del fallimento era rimasta per due stagioni consecutive con Giudici in panchina) all’Eccellenza, il Patron Pantanetti a quanto pare starebbe per passare la mano a degli imprenditori sangiustesi.
Per quanto riguarda le compagini picene in questo turno bene solo il già citato Centobuchi che sabato ha battuto in rimonta il Real Montecchio (al terzo ko esterno consecutivo) ottenendo la seconda vittoria consecutiva (la quarta stagionale) ed in attesa di recuperare la gara di Urbino la squadra di Nico il cui lavoro sta cominciando a dare i suoi frutti, è ora terz’ultima. Inoltre i monteprandonesi contro i montecchiesi hanno fatto esordire 4 degli ultimi 5 acquisti del mercato di riparazione: Spina, Carioti, Esposito e Piccinini (subentrato nella ripresa).
Mentre il Grottammare (alla sua ottava sconfitta stagionale, la quinta esterna) dopo 4 risultati utili consecutivi non è riuscito a ripetere l’exploit di un mesetto fa in coppa Italia (quando espugnò Fermo con un 2-4) uscendo stavolta sconfitto da Fermo pur ben impressionando per prestazione ed organizzazione. Delusione in casa rivierasca per il trattamento riservato al tecnico Malloni (fermano doc) dal pubblico e dagli addetti ai lavori fermani che lo hanno beccato a più riprese.
Male invece l’Atletico Piceno che dopo 2 risultati utili consecutivi in special modo il successo interno sulla Fermana, è stato travolto da una quaterna di reti nello scontro diretto di Calcinelli contro il Real Metauro. Rivieraschi e lamensi restano appaiati al quart’ultimo posto un punto sopra ai monteprandonesi e a -3 dalla salvezza diretta.

STATISTICHE POSITIVE E NEGATIVE:L’unica squadra ancora imbattuta nell’Eccellenza Marche è l’Ancona 1905 che di conseguenza ha in corso anche la striscia positiva migliore con 16 risultati utili consecutivi . La compagine dorica è dunque l’unica squadra ancora imbattuta in casa e l’unica assieme al Tolentino ancora imbattuta in trasferta; la miglior difesa del torneo è quella della Fermana con sole 6 reti subite; il miglior attacco è di Ancona 1905 e Corridonia con 26 reti realizzate; la squadra che finora ha vinto più partite è l’Elpidiense: con 11 successi (6 in casa e 5 in trasferta) ; la squadra che ha ha raccolto più pareggi è il Tolentino con 7 gare impattate finora; la squadra che ha fatto più punti in casa è la Fermana con 21 (7 vittorie, 1 sconfitta e 0 pareggi); la squadra che ha fatto finora più punti in trasferta è l’Ancona 1905 con 20 (6 successi e 2 pareggi); la squadra che finora ha subito meno squalifiche è la Vis Pesaro ; l’unica squadra che non ha ancora subito espulsioni è l’Urbania; la squadra che finora è andata a segno con più giocatori è l’Ancona 1905 con 10 diversi elementi (Aquino 4 , Argiolas 6, Cremona 4, Duranti, Kalambay, Pesaresi, Ruffini, Mattia Santoni 3, Elia Santoni 2 e Tedoldi 2 ).
La peggior difesa del torneo è quella dell’Atletico Piceno con 25 reti subite ; il peggior attacco è di Sangiustese ed Urbino con soli 7 gol messi a segno ; la squadra che ha subito più sconfiitte è il Centobuchi con 10 ko; l’unica squadra che non ha ancora fatto punti in trasferta è il Centobuchi ; Il Centobuchi è anche la squadra che finora ha raccolto meno pareggi : solo 1; sono due le squadre che finora hanno fatto meno punti tra le mura amiche: Sangiustese ed Urbino (che però deve recuperare la sua gara interna contro il Centobuchi) con 7.
CANNONIERI: In testa alla classifica marcatori rimane Andrea Tonici del Tolentino con 10 reti.
Dietro di lui avanza Bugiolacchi dell’Elpidiense salito a quota 9 gol, seguito da Ludovisi del Grottammare e Pezzoli dell’Atletico Piceno con 8 reti ciascuno.

PROSSIMO TURNO: Il massimo campionato regionale tornerà in campo mercoledì prossimo (8 dicembre- terzo turno infrasettimanale) per la 17° giornata con ben 2 big match : Elpidiense- Tolentino (ancora imbattuto in trasferta) e Corridonia-Fermana. L’Ancona 1905 invece cercherà di approfittare della giornata di calendario sulla carta favorevole, per tornare in testa da sola e distaccare le inseguitrici ospitando il Real Metauro. Per quanto riguarda le squadre picene il Grottammare ospiterà la Biagio Nazzaro, mentre l’Atletico Piceno riceverà la visita del Montegranaro ed il Centobuchi ancora a secco di punti esterni, sarà di scena a Monte San Giusto contro una Sangiustese (che non vince in casa dall’8 settembre) con l’acqua alla gola che cercherà stavolta di sfruttare la seconda gara casalinga consecutiva. In programma anche la sfida tra nobili decadute Fulgor Maceratese-Vis Pesaro ed il derby ducale Urbania-Urbino.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 198 volte, 1 oggi)