Porto d’Ascoli-Ciabbino 2-1

PORTO D’ASCOLI (4-4-2): Piunti, Guidotti, Sansoni, Malizia, Virgili, Nepa, Semini (78’ Mercatili), Troiani, Pica (85’Massei), Deogratias, Di Girolamo.

A disposizione: Santarelli, Mara, Infriccioli, Fabiani, Roma. Allenatore: Sirocchi.

CIABBINO (4-3-3): Oresti, Di Bartolomeo, Fraschetti, Marzetti, Feriozzi, Cinciripini, Angelini (77’ Tulli), Nepi, Massi F (46’ D’Anselmo), Ciabattoni, Massi E (62’ Panfili).

A disposizione: Faustini, Ruggiero, Santini, Piccioni. Allenatore: Mioli

ARBITRO: De Angelis di Fermo.

MARCATORI: 34’ Troiani, 68’ Pica, 81’ D’Anselmo (C).

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Non si ferma più. Il Porto d’Ascoli prosegue il suo glorioso cammino liquidando con energica determinazione la pratica Ciabbino. Nonostante la gara sia stata combattuta, fermata spesso da falli e dalle incertezze arbitrali, i biancocelesti non si sono persi d’animo mettendo al tappeto gli ospiti.

Il freddo paralizza pubblico e giocatori specie nel primo tempo. Al 9’ una punizione di Deogratias, svetta la testa di Di Girolamo, la palla scivola tra le mani di Oresti. Non bastano le conclusioni dalla distanza di Malizia e Deogratias a soprendere l’estremo difensore ospite tanto che al 33’ è proprio Nepi a far scaldare Piunti, il tiro si spegne sul fondo.

Nulla può alla straordinaria azione che induce il Porto d’Ascoli al vantaggio. Scocca il 34’ quando Deogratias serve sull sinistra Troiani, giunto sul fondo fa partire un cross che giunge sull’altra corsia dove aggancia Guidotti, assist e zuccata di Troiani alle spalle di Oresti. Il Ciabbino cerca il pari con Nepi: prima è Piunti a deviare in angolo, poi la palla finisce a lato.

Nella ripresa accade di tutto, non ci si annoia di certo. Al 48’ Pica di testa sfiora l’angolino basso, poi è Semini a mandare in angolo una punizione. E’ il 57’ Deogratias scodella un perfetto assist per Pica il quale manca l’aggancio per ribadire in rete.
Trascorrono 6 minuti e Guidotti dalla distanza fa tremare Oresti: una sassata che sfiora il palo.

Al 68’ il Porto d’Ascoli raddoppia: Di Girolamo serve all’indietro per Pica che in acrobazia mette la sfera nell’angolino alla sinistra di Oresti. Al 72’ l’arbitro decide per un panalty a favore del Ciabbino: Deogratias avrebbe toccato con la mano la palla quando in realtà lo ha fatto con la schiena. Dal dischetto batte Nepi, Piunti con la mano la indirizza lontano.

All’81’ gli ospiti accorciano le distanze con D’Anselmo. Ancora protagonista l’arbitro che allo scoccare del 90’ annulla un gol regolare a Massei per un presunto fuorigioco. Deogratias riceve un cross dal difensore del Ciabbino supera il portiere, dal fondo fa partire un rasoterra che Massei spinge in rete. Il direttore di gara dice che non è valido e fa proseguire.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 220 volte, 1 oggi)