SAN BENEDETTO DEL TRONTO – È cominciata la XVII edizione del Premio Libero Bizzarri con un programma fitto e coinvolgente. Da segnalare, in particolar modo, è la giornata di sabato 4 dicembre che si svolgerà presso il Concordia. Primo dei due eventi sarà l’omaggio ad Alda Merini a cura di Gualtiero De Santi, che ricorderà la poetessa attraverso il film documentario “Alda Merini- Una donna sul palcoscenico” di Cosimo Damiano Damato.
Alle ore 21:15 sarà la volta dell’evento “La voragine e la vertigine”, l’Aquila oggi: come compiere un genocidio culturale ed andarne fieri”, che proporrà il documentario “Ju tarramutu” di Paolo Pisanelli. Il dibattito con l’autore al termine della proiezione sarà a cura del direttore artistico, Massimo Consorti.

Sempre nell’ambito della rassegna si susseguono le proiezioni presso l’Auditorium Ipsia/Itc Capriotti della sezione Medoc ( Mediaeducazione Doc) e dei documentari in concorso nella sezione principale Italia Doc 2010.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 110 volte, 1 oggi)