clicca sulla destra per vedere le interviste video di Massimo Falcioni, riprese e montaggio Maria Josè Fernandez Moreno

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Lunedì prossimo avvieremo i contatti con i possibili alleati, partendo dalla Lega”: lo annuncia il neo-coordinatore comunale del Pdl Andrea Assenti, specificando che “le porte non verranno chiuse a nessuno, liste civiche incluse”.

Affiancato dal suo vice Pasqualino Piunti (che avrà uguali funzioni), il consigliere comunale azzurro ha poi confermato i nomi dei papabili all’ambita poltrona di Viale De Gasperi: “Gabrielli, Vignoli e lo stesso Piunti sono le tre proposte in ballo. Il nostro obiettivo è concludere gli incontri entro Natale per poi far annunciare ufficialmente l’identità del candidato”.

Cenni di pace dunque con Udc e finiani, a cui il Popolo della Libertà tenderà la mano pur di arrivare ad un accordo di massima che consenta al centro-destra di detronizzare Gaspari. Fra i punti del programma certamente non mancherà un riferimento alla Megavariante, affatto gradita al partito berlusconiano: “Ci esprimemmo già il 23 dicembre 2009, quando votammo negativamente. Ribadiamo la nostra contrarietà, lo sviluppo cittadino deve essere armonico e ragionato. Crediamo che utilizzare questo tema a pochi mesi dalle elezioni sia una presa in giro per i sambenedettesi”.

PIAZZA KOLBE Assenti e Piunti dicono infine la propria in merito alla possibilità della ristrutturazione di Piazza Kolbe: “L’amministrazione provinciale sta seguendo la questione in maniera diffusa. Ben vengano la riqualificazione e la costruzione della sede dei Vigili Urbani, ma guai a penalizzare i residenti che in quella zona fecero acquisti a determinate condizioni pattuite”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 267 volte, 1 oggi)