SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo un lungo tira e molla il funzionario incaricato ha sul proprio tavolo la variazione da apportare a via Marsala (quartiere San Filippo Neri) per renderla a norma. La firma aspetta all’assessore Settimio Capriotti che nell’assemblea di quartiere di ieri sera ha molto correttamente proposto ai presenti la possibilità di scegliere tra il senso unico o l’eliminazione di 49 parcheggi sul lato ovest. Prima di fare la proposta ha indicato i motivi per cui il provvedimento si è reso necessario: “Le due carreggiate hanno una larghezza di 5 metri, 2,5 per ognuna mentre la norma ne prevede il minimo di 2,7 metri cadauna. Addirittura 3,5 metri per carreggiata se nella strada transitano autobus“. Vi transitano.

Ha aggiunto che togliendo i parcheggi lato ovest la strada tornerebbe a norma. Stesso risultato se si lasciano i parcheggi ambo i lati e si toglie il doppio senso di circolazione. “In tal caso – ha aggiunto – però la larghezza di 5 metri per un senso unico diventerebbe eccessiva per cui qualche automobilista sarebbe tentato ad aumentare la velocità o addirittura a sorpassare per cui resterebbe uno stato di pericolo che è meglio evitare”. Verrà probabilmente scelta l’ipotesi di togliere 49 parcheggi che sono un’inezia in considerazione della messa a norma di una strada lunga e frequentatissima.

Sono state prese altre decisioni che domani illustreremo dettagliatamente.

Presenti sul palco del teatro San Filippo il presidente del quartiere Antonio Pompili, il vice sindaco Antimo Di Francesco e l’assessore ai Lavori Pubblici Leo Sestri.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 759 volte, 1 oggi)