GROTTAMMARE – A volte ritornano. Le indiscrezioni di domenica scorsa erano esatte ed infatti e’ stato ufficializzato l’acquisto dell’attaccante classe 72 Massimiliano Fanesi che torna al Grottammare dove aveva giocato nella stagione 2006/07 in Serie D durante l’epopea Pignotti, realizzando 11 reti in 23 presenze.

Per Fanesi questa sarà la seconda esperienza in Eccellenza (Marche) (dopo aver militato per qualche mese nel Tolentino fino all’ottobre scorso).
Per il resto ha sempre giocato in categorie superiori:  Serie B (Stagione 1990/91 Ancona, in seguito Fermana e Treviso), Serie C1 (stagione 1989/90 Samb, in seguito Ternana, Empoli, in seguito Nola, Ancona, in seguito Avellino per due stagioni 1998 da gennaio e 1998/99 , in seguito Pescara, Samb , Reggiana , ancora Samb , in seguito Martina), Serie C2 (stagione 1993/94 Fano, poi a seguire Giulianova, in seguito Tolentino, in seguito Lodigiani, Fano , in seguito Rieti, in seguito Sangiustese), Serie D (stagione 2006/07 Grottammare, poi a seguire Renato Curi Angolana e Santegidiese).

Max è uno abituato ai ritorni e quello al Grottammare è il suo quinto ricongiungimento con una squadra nella quale aveva già militato in passato. Infatti l’attaccante sambenedettese era già tornato nella stagione 1996/97 (in C1 dove rimase fino ad ottobre 96) ad Ancona dove aveva già militato in quella 1990/91 (in Serie B); nella stagione 2002/03 (in C1) e succesivamente nel 2004 (da gennaio dopo la parentesi alla Reggiana con cui aveva iniziato la stagione 2003/04) tornò alla Sambenedetese dove aveva già giocato iniziando la carriera professionistica nella stagione 1989/90 (in C1); nel gennaio 2005 fece ritorno al Fano dove già aveva giocato sempre in C2 nella stagione 1993/94; a fine settembre scorso invece dopo che in estate aveva inizialmente deciso di smettere di giocare, ha fatto ritorno a Tolentino (dove è rimasto fino a fine ottobre) dove aveva giocato in C2 nelle stagioni 1996/97 (da ottobre 1996 dopo la breve parentesi ad Ancona) e 1997/98 (fino a gennaio 98 quando poi si accasò ad Avellino) .

La scorsa stagione ha chiuso la sua esperienza nei professionisti giocando nella Sangiustese di Mister Giudici in seconda divisione Lega Pro con uno score di 19 presenze e 6 gol realizzati. In estate prima di tornare a giocare in maglia cremisi, Fanesi che come già detto aveva deciso di smettere col calcio giocato era stato scelto nel ruolo di diesse con Malloni in quello di allenatore dalla Fermana (dove Fanesi aveva giocato in Serie B, nella stagione 1999/2000) del presidente Morroni, prima che la nuova dirigenza preferisse a lui Di Antonio e al tecnico fermano (Malloni) Cornacchini. E proprio a Fermo (dove il Grottammare si è imposto in Coppa Italia, per 2-4) il “nuovo” attaccante del Grottammare potrebbe esordire domenica cercando di prendersi una rivincita per lui e per Malloni contro i canarini (che hanno la miglior difesa del torneo con 6 reti subite) reduci dal ko di Castel di Lama.

Per un Fanesi che arriva e che si aggiunge agli svincolati Attorresi (arrivato ad ottobre) , Vaccarini e Chiavaroli (quest’ultimi due a novembre) che erano già stati inseriiti in corsa, il Grottammare saluta ben 4 elementi in uscita: il portiere Camaioni (che si è accasato a Centobuchi in prestito dalla Vis Stella che detiene il suo cartellino) , il centrale difensivo Giovagnoli e gli attaccanti Mastrojanni (che era arrivato anch’esso in corsa, esordendo alla 6 ° giornata a Centobuchi e andando a segno nel successivo match interno contro l’Ancona quando accorciò le distanze per il 2-3 finale) e Parma (2 reti all’attivo per lui in questa stagione). Dirigerà l’incontro il Signor Giacomo Pompei Poentini di Pesaro.
ALTRE NOTIZIE DI MERCATO IN ECCELLENZA MARCHE:
Detto dei movimenti che riguardano il Grottammare, in generale il mercato dicembrino impazza nei Dilettanti e molte squadre anche in Eccellenza Marche sono destinate a cambiare fisionomia. La Fermana dopo aver acquistato il difensore classe 91 Gentile dalla Civitanovese, ha ceduto i centrocampisti Luca Esposito (classe 90) e Jacopo Di Antonio Pierleoni (classe 87, da non confondere col centrocampista Manuel Pierleoni ex Cervia e del reality di Mediaset Campioni, che aveva giocato nel Centobuchi nella stagione 2006/07 in serie D ed ora gioca col Cologna Paese in Promozione Abruzzo) al Centobuchi (che ha sostituito il portiere Palanca con Spina). La squadra monteprandonese ha concluso anche gli acquisti del già citato Alessio Camaioni, del centrocampista classe 90 Martin Piccinini (dal Notaresco) e dell’attaccante classe 91 Anthony Paul Carioti (la scorsa stagione in prestito alla Cuprense) in prestito dalla Samb. Mentre i movimenti in uscita dei monteprandonesi sono : De Signoribus, Luca Fioravanti, Fabio Gigli, Luzi, Mattioli (al Ripatransone), Tramannoni e Trasatti.
La Fortitudo Fabriano si è rinforzata con l’arrivo dal Bojano del centrocampista Giugliano (marito della campionessa di scherma Valentina Vezzali) che qualche settimana fa aveva giocato titolare al Riviera contro la Samb e del terzino sinistro Michele Santoni (ex Samb, la scorsa stagione giocava nel La Spezia) fratello di Elia e Mattia che giocano nell’Ancona 1905. I cartai però hanno ceduto ben 4 elementi: Bingunia, Mouratidis, Animobono e Bonifazi (tornato a Camerino). La Vis Pesaro ha acquistato l’attaccante Luca Bellucci e ha ceduto il fantasista Alessandro Marani che è tornato al Real Metauro. L’Ancona 1905 che ha acquistato Ionni (ex Grottammare) dal Fano ha ceduto Kalambay, Jonatha Pazzi (trasferitosi a Castelfidardo), Garofalo, Valeri (passato alla Biagio Nazzaro) e il capocannoniere della scorsa stagione Principi che è tornato alla Castelfrettese (che ora milita in Promozione Girone A). La Fulgor Maceratese che ha ceduto il portiere Armellini (che doveva finire di scontare 6 turni di squalifica ricevuti dopo la gara col Tolentino per aver spintonato il direttore di gara Moraglia di Verona che lo aveva espulso per un fallo di reazione ai danni dell’attaccante cremisi Melchiorri) ha prelevato dalla Cingolana Lorenzo Gigli (che aveva steso con un suo gol il Centobuchi due turni fa). Tre i colpi della Belvederese: Budelli (dalla Brandoni Dorica), Federico Ruggeri (dal Trodica dove aveva giocato in questo scorcio di stagione mentre lo scorso anno militava nella Biagio Nazzaro) e Bingunia (dalla Fortitudo Fabriano) che già aveva giocato con i rosso-verdi dal 2002 al 2004.

Programma, 16° giornata d’andata, domenica 5 dicembre ore 14:30:
Biagio Nazzaro Chiaravalle-Belvederese ; Centobuchi -Real Montecchio (anticipo di sabato 4 dicembre); Cingolana-Urbino ; Fermana -Grottammare ; Fortitudo Fabriano-Ancona 1905 ; Montegranaro-Fulgor Maceratese ; Real Metauro-Atletico Piceno ; Sangiustese-Elpidiense Cascinare ;Tolentino-Corridonia ; Vis Pesaro-Urbania.

Classifica: Ancona 1905 ed Elpidiense Cascinare 33, Fermana 31, Tolentino 28, Corridonia 27, Biagio Nazzaro Chiaravalle, Montegranaro e Real Montecchio * 21, Vis Pesaro * 20, Cingolana * 18, Belvederese *, Fulgor Maceratese e Fortitudo Fabriano 17, Urbania * 15, Atletico Piceno, Grottammare e Real Metauro 14, Sangiustese * 12 , Centobuchi * 10, Urbino * 8.

*= 1 gara in meno e da recuperare il 22 dicembre (stesso giorno della finale regionale di Coppa Italia d’Eccellenza vinta lo scorso anno dalla Fermana e che quest’anno si disputerà tra Biagio Nazzaro o Ancona 1905 e Grottammare o Tolentino).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 565 volte, 1 oggi)