SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il ciclismo come simbolo di libertà oltre che di uno sport senza steccati. Su queste basi prende il via la stagione ciclistica amatoriale marchigiana “Marche in bici” che nell’edizione 2011 si arricchisce con la prima manifestazione ciclistica sambenedettese, la Gran Fondo Maremonti, che farà tappa in Riviera il 1° maggio prossimo.
A Castelfidardo, lo scorso venerdì 26 novembre, alla festa del ciclismo amatoriale organizzata dalla Federazione ciclistica italiana, a cui hanno partecipato i protagonisti della passata edizione, è stato presentato il nuovo cartellone che nella prossima edizione si compone di cinque prove, una in più rispetto allo scorso anno, avente l’obiettivo di variegare il numero dei partecipanti.

Lo scopo è però anche quello di rendere “Marche in bici” il mezzo attraverso cui promuovere un territorio e le sue eccellenze, da quelle artistiche a quelle paesaggistiche fino a quelle enogastronomiche. Uno spirito del tutto nuovo quello che la Federciclismo marchigiana intende promuovere attraverso questa manifestazione: la voglia di pedalare in compagnia alla scoperta di una regione ineguagliabile tentando così di unire l’aspetto amatoriale con le radici profonde del ciclismo dove la sfida con sé stessi prevale sul senso di agonismo andando al di là di una sterile (o solita) classifica.

Alla serata oltre ai ciclisti che hanno percorso le strade marchigiane hanno preso parte i vincitori della varie categorie dell’edizione 2010 oltre ai tesserati dei vari enti di promozione non iscritti alla Federazione ciclistica italiana.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 98 volte, 1 oggi)