SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Condannata ad un anno più spese processuali la moglie di Giulio De Angelis, l’imprenditore Monteprandonese agli arresti per abusi sessuali. Dopo il fermo del coniuge la donna ha denunciato il maresciallo dell’Arma accusandolo di non aver rispettato la privacy e violato il segreto d’ufficio. La giustizia ha ritenuto le sue gesta calunniose.

E’ stata ritenuta responsabile delle calunnie fatte al militare che condusse il marito agli arresti. Aveva denunciato quel maresciallo per non aver rispettato il segreto d’ufficio, ma la legge non le ha dato ragione. Quel maresciallo svolse tutto regolarmente ed oggi ha chiesto ed ottenuto giustizia per esser stato calunniato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 530 volte, 1 oggi)