ASCOLI PICENO – La Procura della Repubblica ha aperto un fascicolo per danneggiamento e porto abusivo di esplosivi contro ignoti: stiamo parlando dell’esplosione avvenuta 48 ore fa di fronte alla sede della Cgil di Castel di Lama. Secondo i primi riscontri operati dalla Digos del capoluogo, l’ordigno esploso è di fabbricazione cinese ed è stato importato nel 2008.
Gli inquirenti ora stanno cercando di verificare se l’ordigno sia stato venduto in zona, in una delle fabbriche o rivendite di giochi pirici.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 151 volte, 1 oggi)