ASCOLI PICENO – Nella prima partita del campionato nazionale di pallanuoto under 17, disputata domenica 28 a San Severino, la squadra ascolana di pallanuoto Albatros, guidata da Giorgio Catalano, ha subito una sconfitta pesante nel punteggio, ma non schiacciante nel gioco espresso.

“I primi due parziali 4 a 1 e poi 5 a 1 mi fanno ben sperare per le prossime partite”, afferma Catalano, che attribuisce il risultato negativo principalmente all’inesperienza dei propri giocatori, esordienti in questa categoria. Gli avversari del Moie, già da tempo nelle alte sfere delle classifiche dei tornei giovanili nazionali, hanno saputo sfruttare le lacune tattiche e le difficoltà in attacco.

Visto il risultato sfavorevole, nel terzo tempo l’allenatore ha rimaneggiato la formazione per dare un’opportunità di fare esperienza anche ai giocatori non titolari e per sperimentare soluzioni tattiche diverse.

Al di là del risultato, i ragazzi si sono battuti bene, e fra tutti si sono distinti il portiere Valerio Agostini, il capitano della squadra Matteo Panichi e il realizzatore Federico Bianconi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 471 volte, 1 oggi)