OFFIDA – La politica offidana è in continua fermentazione, sarà per l’aria di questo periodo di post vendemmia, ma tra centro sinistra e centro destra i toni si fanno sempre più aspri.

L’ennesimo battibecco è avvenuto durante il Consiglio comunale del 17 novembre scorso, dal quale è scaturita una forte polemica del gruppo di maggioranza per l’abbandono dell’aula da parte della minoranza e, a seguire, la risposta del capogruppo del Pdl, Simone Corradetti.

Ecco i tre punti della discordia. Il primo riguarda l’approvazione della mozione sul pedaggio della Superstrada Ascoli Mare, per mettere in campo tutte quelle iniziative possibili per ottenere la revoca del pedaggio: “Purtroppo ciò è avvenuto con i soli voti della maggioranza nazionale” sottolinea Claudio Sibillini, capogruppo del centro sinistra.

Le cose non sono andate proprio così, secondo Corradetti: ”Respinti tutti gli emendamenti avanzati dal Pdl, tesi a dare una connotazione trasversale della mozione stessa senza stravolgerne il contenuto. La mozione approvata, invece, poneva in secondo piano il suo scopo principale, quello cioè di sensibilizzare le Istituzioni affinchè venisse scongiurato il predetto pedaggio”.

Altro punto di notevole importanza, è stato l’assestamento generale del Bilancio di Previsione per l’anno 2010, dove secondo Sibillini, è stata confermata la capacità politica dell’Amministrazione a pianificare e reperire le risorse finalizzate al raggiungimento degli obiettivi programmatici prefissati, anche grazie all’apporto determinante delle Società partecipate.

Anche su questo punto il Pdl ha avuto da ridire rimarcando una drammatica situazione economica visti gli ingenti debiti del Comune di Offida e prprio delle Società partecipate.

Ma è sull’ultimo punto che la situazione si è scaldata ulteriormente concludendosi addirittura con l’abbandono dell’aula da parte i tutti i consiglieri di minoranza: l’approvazione della convenzione tra il Comune e la società Programma Casa Srl, per l’assegnazione e la vendita dei parcheggi in località La Valle.

L’opposizione, secondo Corradetti, è stata costretta ad abbandonare la seduta per protesta, perché è stato posto in votazione un argomento di cui il gruppo consiliare del Pdl non aveva avuto cognizione per mancata consegna della relativa documentazione e per la respinta mozione di rinvio del punto ad altro consiglio da parte del Sindaco Valerio Lucciarini. Mentre per Sibillini “quando  si parla di cittadini  il Pdl, tutto, preferisce non partecipare”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 134 volte, 1 oggi)