CHESSARI 6: dà il suo contributo con alcuni interventi che evitano il gol della sconfitta. Non può nulla sulla rete del pari.
ZERO 4,5: l’inizio della ripresa per lui è un incubo. Non azzecca nulla e oltre che il gol ha sulla coscienza una serie di errori che per poco non determinano la sconfitta. Da domenica avrà modo di riposare.
NICOLOSI 6: va meglio rispetto alle ultime esibizioni casalinghe. Sicuramente non riesce ad eccellere.
CUCCU’ 6,5: eccolo qua, anno 1993, all’esordio, non tradisce alcuna emozione e dà ordine al reparto centrale. Tornerà buono durante questa stagione ma è una sicurezza anche per il prossimo avvenire. È di Porto Sant’Elpidio, un anno fa era all’Ascoli, Catello Cimmino l’ha portato a San Benedetto. Segno che, nonostante i pessimi risultati della prima squadra, qualcosa di buono si sta costruendo.
PULCINI 5: sbanda paurosamente ad inizio ripresa, commettendo un paio di errori abbastanza gravi. Non è quello di un anno fa, purtroppo. Anche se pesa lo stato febbricitante.
MENGO 5,5: non sarebbe tra i peggiori ma i primi venti minuti della ripresa mettono alle corde tutta la difesa e lui ne risente, anche se meno del compagno di reparto Pulcini.
D’ANGELO 6,5: è il più attivo. Sfiora la rete ad inizio gara, colleziona una bellissima azione con la collaborazione di Rulli e Di Vicino che alla fine regala a Covelli l’illusorio vantaggio. Dà però l’impressione di trovarsi troppo solo.
RULLI 5,5: anche lui si sveglia con la febbre, e si nota dal calo della riprese. Bello il colpo di tacco per D’Angelo nell’azione dell’1-0.
COVELLI 5: segna, ma è un gol da regalare a D’Angelo, lui ha il pregio di trovarsi davanti alla porta spalancata. Per il resto è quasi sempre spalle alla porta e non riesce mai ad essere pericoloso. Si sveglia negli ultimi cinque minuti: sinistro respinto, e poi spreca malamente di testa, da pochi metri.
DI VICINO 6: mette lo zampino nel gol, ha delle intuizioni interessanti, però nell’ultima mezz’ora finisce la benzina e quasi cammina in campo. Nonostante questo riesce a collezionare un assist che chiedeva soltanto di essere messo dentro, ma Covelli era di altro parere.
ZAZZETTA 6: molto dinamico nel primo tempo, cala poi nel finale della ripresa e viene sostituito quando si tenta l’assalto finale. Probabilmente coi nuovi arrivi potrebbe essere dirottato in difesa.
GRIECO s.v. Cerca di dare vivacità a sinistra, ma non riesce. Ammonito.
BIANCHI s.v. A giugno fu presentato come il salvatore della patria, questa settimana andrà via da San Benedetto.

GIUDICI 5,5 Il suo bottino è largamente insufficiente, dodici punti da recuperare sembrano impossibili. Ad ogni modo da domenica – e siamo appena a dicembre – inizia un nuovo campionato, dove deve dar prova di essere da Samb. Certo la sfortuna l’ha perseguitato: D’Aniello e Pazzi, i due giocatori fondamentali di centrocampo e attacco, in pratica hanno giocato poco e niente.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 528 volte, 1 oggi)