ASCOLI PICENO – La società Albatros Nuoto ha presentato sabato 27 novembre alla piscina comunale di Ascoli il programma di attività agonistiche, alla vigilia della prima partita del campionato nazionale di pallanuoto under 17 che vedrà la squadra ascolana affrontare la Team Marche Moie alla piscina Blu Gallery di San Severino.

Il successo degli sport acquatici ad Ascoli è dimostrato dai 137 atleti impegnati nelle discipline di nuoto, nuoto sincronizzato e pallanuoto, un numero “molto elevato in rapporto agli abitanti, considerando che si tratta di sport minori”, ha dichiarato il direttore delle attività agonistiche, Francesco Marchesani. Il lavoro svolto dal 2000, in collegamento con la Federazione italiana nuoto, ha dato ottimi risultati, premiando una società che cura molto anche l’aspetto educativo e formativo dei ragazzi.

Il settore pallanuoto rappresenta una grande sfida per la società ascolana, che partecipa ai campionati under 11, under 13 e under 17 maschili, under 15 maschili e femminili, e per la prima volta quest’anno, anche al campionato di Promozione (ex serie D) maschile.

Fondamentale l’apporto dell’amministrazione comunale, che per voce dell’assessore allo sport Massimiliano Brugni, ha sottolineato la funzione sociale dei programmi di sostegno e sviluppo degli impianti sportivi come la piscina comunale, volti a consentire a tutti la possibilità di fare sport a costi molto contenuti.

Presenti alla conferenza stampa anche il tecnico Pietro Casu, l’allenatore di pallanuoto, Giorgio Catalano, il dirigente della società Roberto Marchesani, il consigliere provinciale Bruno Bianchini e Claudio Tempera, presidente dell’associazione di volontariato Insieme con voi, che collabora alle attività rivolte ai disabili.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 608 volte, 1 oggi)