MARTINSICURO – Quaranta sagome di donne in mostra il 4 e il 5 dicembre presso la Sala consiliare di Martinsicuro. In occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne (il 25 novembre) il Partito Democratico di Martinsicuro accoglie la mostra itinerante “Silent Witness” (Testimoni Silenziose).

Il progetto nasce originariamente nel 1990 negli Stati Uniti con l’obiettivo di ricordare le donne uccise dai loro compagni, mariti, padri. Ogni sagoma rappresenta una “testimone silenziosa” e porta sul petto il nome, l’età, quando e da chi è stata uccisa. La campagna si è poi diffusa in molte nazioni e in Italia è approdata nel 2005 quando la “Casa delle donne per non subire violenza” di Bologna ha aderito alla Campagna internazionale. I nomi delle sagome vengono aggiornati di anno in anno con i nomi delle donne uccise nell’anno precedente.

L’esposizione che approderà a Martinsicuro il 4 e il 5 dicembre è stata organizzata dalle donne del Pd truentino: “Abbiamo deciso come circolo Pd – si legge in una nota – che non saremo più testimoni silenziose”. I Democratici di Martinsicuro avevano già precedentemente affrontato la tematica con un seminario in cui le associazioni On the Road e il Centro Antiviolenza di San Benedetto del Tronto avevano portato testimonianze di donne teramane sottoposte a violenze e maltrattamenti. “Le violenze – aggiungono – si consumano principalmente fra le mura domestiche, e non sempre le donne denunciano, per paura, per vergogna, perché non trovano sostegno e si sentono sole”. Sulla scorta dei dati Istat che vedono un aumento delle richieste di aiuto da parte delle donne che subiscono violenza, il Pd ricorda quindi i numeri a cui rivolgersi in caso di necessità (il telefono Rosa 06 37518282/261/262 dal lunedì al venerdì, ore 9-13; 16-19).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 256 volte, 1 oggi)