Riviera Oggi in edicola n. 848

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Legio Picena-Moscosi: 95 -3

In campo: La Riccia, Spinozzi E., Angelini M., Citeroni, Straccia, Corso, Palestini, Buonamici, Testa, Zazzetta, Palma, Stracci, Nerenxa, Gagliardi V., Pasqualini .
A disposizione: Festa, Falaschetti, Riccio, Mecozzi, Di Rosa, Gagliardi R., Bruni.

Torna il buonumore in casa Legio che stravince il Moscosi al campo Rodi con il risultato di 95-3. Non c’è stata gara, dopo un periodo in cui i legionari non avevano giocato al massimo delle aspettative. Già al quinto minuto vantaggio con una meta di mischia. Dopo solo dieci minuti, grazie ad una incursione di Edoardo Spinozzi, il risultato si porta sullo 12 a 3. La trasformazione è di capitan Corso.

La partita prosegue a senso unico, con la Legio che crea e gioca bene in ogni parte del campo. È ben concentrata, tanto che il primo tempo termina 43 a 3. Nella ripresa stessa musica: Moscosi bloccato e pugni pesanti per i legionari.
I rossoblu non hanno mai permesso agli avversari di andare a meta, sempre ordinati nelle entrate e superiori nel fisico.

Il loro un predominio assoluto sul campo. Il risultato finale sigla la completa vittoria della Legio sul risultato di 95 a 3.
Il dirigente Dennis Iotti, a fine gara, si dice soddisfatto del comportamento della squadra in campo. Ammette che c’è molto margine di miglioramento. Un plauso va al pubblico presente, sempre caloroso, e alla squadra maceratese che si è comportata correttamente per tutta la durata del match.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 135 volte, 1 oggi)