SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Lo scorso aprile c’era stata la richiesta da parte del Cineforum Buster Keaton e dell’Associazione Libero Bizzarri, con un appello esplicito al Comune, affinché il Cinema delle Palme non venisse smantellato.
Oggi, dopo mesi di silenzio, l’annuncio della riapertura dell’attività cinematografica per la storica struttura cittadina, notizia che scavalca le più rosee previsioni.

Artefice della rinascita del Cinema delle Palme è Khumar Anil, ex gestore del bar che ha deciso di pagare l’affitto dello stabile, da sempre di proprietà del Dopolavoro Ferroviario, e riprendere la programmazione del cinema. Pieno apprezzamento dell’Assessore alla Cultura Margherita Sorge che rivolge “un plauso a colui che ha accettato questa sfida, per la recuperata possibilità di dare una risposta concreta a fasce di cittadini che usufruivano quasi esclusivamente del Cinema delle Palme”.

Tra chi parla di gesto troppo audace e chi è convinto che quella di Anil sia una scommessa vincente, è doveroso sottolineare l’importanza per la città di San Benedetto di riavere in piena attività un luogo storico di aggregazione culturale come è stato, ancor più dopo la chiusura del Calabresi, il Cinema delle Palme.

Le proiezioni prenderanno il via domani, venerdì 26 novembre. Primi tre film in cartellone saranno “Mammuth” di Benoît Delépine, “Precious” di Lee Daniels e “L’illusionista” di Sylvain Chomet

Orari di proiezione:
“Mammuth” : ore 21 – 23;
“Precious”: ore 16 – 18.20 – 21 – 23;
“L’illusionista”: ore 16 – 17:40 -19:20.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.488 volte, 1 oggi)