SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Centinaia i ragazzi presenti all’incontro con l’imprenditore Enrico Bracalente, amministratore unico della Nero Giardini, e il presidente della provincia Piero Celani. L’aula magna del centro per la Formazione Professionale (ex Vannicola) martedì 23 novembre ha ospitato gli studenti del triennio degli Istituti tecnici professionali di San Benedetto e del comprensorio. Grande l’attenzione dimostrata e tante le domande poste dai ragazzi. Gettare un ponte ideale tra scuola e mondo del lavoro, l’obiettivo dell’incontro.

Celani ha ricordato i 14 milioni di euro contenuti nel Piano provinciale della Formazione professionale approvato dal Consiglio. Ben 7 milioni sono destinati all’innovazione nella ricerca di piccole e medie imprese e circa 3 milioni di euro alla formazione di occupati e inoccupati. “Risorse importanti per il rilancio e lo sviluppo“, sottolinea il presidente.

Aggiunge: “l’esperienza di Nero Giardini va proprio in questa direzione e credo che questo territorio ha tutte le potenzialità per fare bene se le risorse umane e produttive vengono messe in rete. Ragazzi, dovete credere nelle vostre capacità, nel vostro talento e creatività. Le strategie di orientamento e formazione devono essere ripensate come più vicine ai ruoli tecnici e alle esigenze del mondo del lavoro con cui la scuola è chiamata ad interagire.”

Bracalente ribadisce, dalla sua, l’importanza di non delocalizzarsi. “Si deve crescere e ci si deve radicare nel territorio per affrontare e vincere le sfide della globalizzazione. È stata questa la nostra scelta imprenditoriale, quella che ci ha premiato con un incremento costante del fatturato, anche in tempi di crisi. Valorizzazione della qualità del prodotto, dunque, ma anche del capitale umano presente nella nostra realtà.

Il gruppo Nero Giardini continuerà ad investire nel Piceno coinvolgendo le aziende di eccellenza presenti nella Valle del Tronto e nella Val Vibrata. Si punta a raggiungere nel 2015 un fatturato di 500 milioni di euro, tra calzature ed abbigliamento”.

Un altro confronto tra il mondo della scuola e quello imprenditoriale verrà organizzato a dicembre con gli Istituti tecnici professionali dell’ascolano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 105 volte, 1 oggi)